Anche quando piove, le cose da fare a Cortina d’Ampezzo non mancano. Infatti, la regina delle Dolomiti offre una serie di attrattive in grado di risolvere anche le giornate segnate dal brutto tempo.

In questo articolo abbiamo raccolto 5 consigli utili se vi trovate Cortina in una giornata di pioggia e non sapete cosa fare.

Cortina e le Cinque Torri in una giornata di pioggia
© Dolomiti Review

5 cose da fare a Cortina d’Ampezzo quando piove

  1. Fare shopping in centro
  2. Visitare un museo e dedicarsi alla cultura
  3. Gustare i piatti tipici (e non solo)
  4. Provare l’arrampicata indoor
  5. Rilassarsi in una spa

1. Fare shopping in centro

Se durante le vacanze in montagna non sapete resistere alla tentazione di fare un po’ di shopping, a Cortina d’Ampezzo siete nel posto giusto. Anche nelle giornate di pioggia, sarà un piacere passeggiare in centro e sbirciare tra le vetrine delle boutique e dei negozi monomarca.

Cortina d’Ampezzo, la regina delle Dolomiti, è una delle località più rinomate delle Alpi e non è di certo un caso se i brand più famosi fanno a gara per aprire un punto vendita in Corso Italia, la via principale di Cortina.

Una tappa immancabile dello shopping cortinese, poi, è da sempre la Cooperativa di Cortina: situata in Corso Italia, è uno storico grande magazzino su più piani. Aperta dal lontano 1893, la cooperativa di Cortina è il centro commerciale più fornito delle Dolomiti.

Un altro indirizzo da non perdere è quello della Libreria Sovilla, nel cuore di Cortina, in piazza Franceschi. Fondata all’inizio del ‘900, dagli anni ’70 è gestita dalla famiglia Sovilla. Chi ama la letteratura si innamorerà di questa piccola libreria su due piani: sugli scaffali, selezionate con grande cura, troverete pubblicazioni di ogni genere, selezionate con grande cura. Dall’arte alla narrativa, dall’editoria di montagna ai libri e giochi per bambini.

2. Visitare un museo e dedicarsi alla cultura

Visitare un museo a Cortina d’Ampezzo è un’ottima idea, non solo nelle giornate di pioggia. A iniziare dai tre musei di Cortina gestiti dalle Regole d’Ampezzo (per informazioni, musei.regole.it):

  • Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi
  • Museo Paleontologico Rinaldo Zardini
  • Museo Etnografico delle Regole d’Ampezzo

E poi non mancano le mostre temporanee e le rassegne culturali, come “Una Montagna di Libri”, dedicata alla letteratura, o “Cortinametraggio”, per gli appassionati di cortometraggi.

Insomma, a Cortina la scena culturale è viva e offre molte cose da fare. Anche quando il tempo non è dei migliori e anziché stare all’aria aperta invoglia piuttosto a stare al coperto, è possibile scegliere tra svariate proposte di qualità.

3. Gustare i piatti tipici (e non solo)

L’offerta enogastronomica di Cortina d’Ampezzo è di altissimo livello. Sono molti i locali in cui vale la pena concedersi una sosta, sia che amiate i piatti tipici della tradizione, sia che desideriate sperimentare ricette più fantasiose. Insomma, ce n’è per tutti i gusti (e per tutte le tasche!)

Vi segnaliamo ad esempio il Tivoli, l’unico ristorante stellato Michelin di Cortina d’Ampezzo, o il nuovo Chalet Tofane, gestito dal medesimo chef Graziano Prest con il sommelier Kristian Casanova.

Il SanBrite a Cortina d’Ampezzo – foto © Dolomiti Review

Per gustare i piatti tipici, un’ottima opzione è il Brite de Larieto, agriturismo sul passo Tre Croci. Lo chef Riccardo Gaspari esprime al meglio il suo concetto di cucina fortemente legata al territorio di montagna al Sanbrite, ristorante a breve distanza del centro di Cortina.

Tra le novità da provare c’è poi il ristorante presso l’Alverà Dolomiti Lodge. E se avete voglia di un dolce, vi consigliamo di fermarvi alla pasticceria Alverà, in pieno centro a Cortina.

4. Provare l’arrampicata indoor

Se siete tipi sportivi, non fatevi fermare dal brutto tempo: a Cortina d’Ampezzo potete praticare l’arrampicata anche al coperto a Cortina360, il nuovissimo centro di arrampicata indoor.

La palestra di arrampicata è aperta tutti i giorni con un orario che va 10 del mattino alle 23.00. La struttura è adatta a tutti, dai bambini ai climbers più allenati (sulla parete di 26 metri sono tracciate vie fino al grado 8c).

Anche chi non ha mai provato ad arrampicare può cimentarsi, avvalendosi del supporto delle guide alpine presenti nel centro sportivo. Così, una giornata di pioggia a Cortina può trasformarsi in un’occasione per sperimentare una nuova attività! Per informazioni: Cortina360

5. Rilassarsi in una spa

Le giornate di pioggia sono le migliori per ritemprarsi in un centro benessere e godersi qualche ora di assoluto relax all’interno di una spa.

La spa del Faloria Mountain Spa Resort – foto © Andrés Otero

A Cortina sono svariati gli hotel che offrono ai propri ospiti un’area wellness perfettamente attrezzata.

Vi segnaliamo una novità interessante: l’area benessere del rinnovato Faloria Mountain Spa Resort, accessibile anche a chi non alloggia nella struttura.

In un ambiente di design, troverete a disposizione una grande spa di 1000 mq, completa di sauna, bagno turco, aree relax e una splendida piscina semi olimpionica lunga 25 metri. La vitality pool, riscaldata, si sviluppa tra interno ed esterno. Con una chicca: le eleganti alcove a bordo vasca. Per informazioni: Faloria Spa Resort