Dove mangiare

Ristoro Belvedere – Cima Fertazza, Veneto

Cima Fertazza, con i suoi 2080 metri di altitudine, è il punto più alto del comprensorio dello Ski Civetta. Qui sorge il Ristoro Belvedere, rifugio creato e gestito con passione e competenza dalla famiglia Torre.

La storia è iniziata nel 1985, allora al timone del locale c’erano Ivo e la moglie Claudia. Ora la regia è della figlia Michela, che dai genitori ha ereditato la passione per queste montagne.

Qui, l’amore autentico per quanto di bello e di buono offrono le Dolomiti si riflette tanto nella proposta quanto nell’ambiente, entrambi molto curati.

La cucina si ispira alla tradizione e offre quanto di più tipico si possa desiderare: tra le pietanze più gettonate il gustoso “piatto del pastore” con patate, uova e speck e la polenta con il pastin e il formaggio alla piastra. Da segnalare anche gli ottimi dolci fatti in casa da Michela, come il delizioso strudel.

La struttura è dotata di ampie finestre che permettono di ammirare da ogni tavolo il paesaggio circostante, con un panorama da fiaba, dominato dalle pareti imponenti della Civetta e del Pelmo.

Imperdibile nelle belle giornate la sosta ai tavoli della grande terrazza esterna baciata dal sole. Il rifugio è famoso per il suo banco delle grappe: si sceglie tra ben 73 gusti (tra cui ginepro, cirmolo e vari frutti e erbe alpine) preparati dalla signora Claudia, la mamma di Michela.

Il Ristoro Belvedere sul Fertazza: le nostre foto

Ristoro Belvedere: come arrivare?

Per arrivare al ristoro Belvedere, situato a Cima Fertazza a 2080 metri di altitudine, ci sono diverse opzioni.

Il rifugio è aperto sia in estate sia in inverno. Il ristoro si trova proprio sulle piste dello ski Civetta. Durante la stagione sciistica, per arrivare al Belvedere basterà prendere le due seggiovie che da Pescul sale al Monte Fertazza. La seconda seggiovia, quella che porta proprio al ristoro Belvedere, è raggiungibile anche partendo con gli sci da Zoldo, Palafavera e Alleghe. In inverno, il Ristoro Belvedere è meta di una bellissima escursione sulla neve con partenza da Selva di Cadore (Pescul).

In estate, si può arrivare al ristoro Belvedere percorrendo vari sentieri ben segnalati, che salgono dal fondovalle.

Come arrivare al Ristoro Belvedere in inverno, con le ciaspole o gli sci d’alpinismo?

Ecco la descrizione completa dell’escursione da fare in inverno per raggiungere il Ristoro Belvedere da Selva di Cadore, partendo dal piazzale degli impianti di Pescul. Un percorso adatto a ciaspole, scialpinisti ed escursionisti.