fbpx

Santa Croce (La Crusc in ladino), in Alta Badia, è un piccolo comprensorio con tanti punti di forza, nel cuore delle Dolomiti patrimonio Unesco.

Prima di tutto la bellezza del paesaggio, con lo splendido spettacolo offerto dal Sass dla Crusc, imponente massiccio di Dolomia che si erge sui boschi sopra Pedraces.

Sembra essere stato posto lì con perizia, perfettamente esposto ad Ovest così da ricevere gli ultimi raggi di sole del tramonto che lo accendono dei caldi colori dell’enrosadira.

Il Santuario e il Rifugio Santa Croce

Proprio sotto le rocce del Sass dla Crusc si erge l’antico santuario dedicato alla Santa Croce e ancora oggi luogo di culto e pellegrinaggio.

Accanto alla chiesa, il caratteristico rifugio Santa Croce / La Crusc, ricavato da una casa del 1700. Siamo a 2045 metri, nel punto più alto e panoramico del comprensorio di Santa Croce.

Un luogo magico, dove è un piacere fermarsi per ammirare la magnificenza della natura incontaminata e una vista che toglie il fiato… e gustare un ottimo piatto tipico, nelle accoglienti stuben del rifugio (uno dei più antichi della Val Badia).

Il Rifugio Santa Croce, infatti, è ricavato in una casa del ‘700. Era l’abitazione del sagrestano del vicinissimo santuario e serviva per dare rifugio e ristoro ai pellegrini.

Come arrivare al Rifugio Santa Croce con gli sci

Arrivare fin quassù in inverno è facile, utilizzando prima la seggiovia e poi la nuova cabinovia La Crusc.

Con gli sci ai piedi, si parte da Pedraces con una veloce seggiovia a 4 posti. L’impianto si chiama proprio Santa Croce.

Piacevolissima e panoramica è la salita, prima sopra le belle case del paese e poi nel bosco, sempre con il Sass dla Crusc davanti agli occhi.

In un pianoro a 1850 metri di altitudine, tra i rifugi Lee e Nagler, si prende il secondo e ultimo impianto. È la confortevolissima cabinovia La Crusc 2, a 10 posti e dai sedili riscaldati che nell’inverno 2019/20 ha preso il posto della vecchia seggiovia biposto. La nuova funivia La Crusc 2 è una delle novità più significative di questa stagione Dolomiti Superski.

La cabinovia è dotata di pareti vetrate che consentono di godere a 360 gradi dell’incantevole panorama della zona. 

Per raggiungere il santuario di Santa Croce / La Crusc, dopo aver preso gli impianti, si prosegue lungo una traccia battuta. In pochi minuti è così possibile raggiungere la meravigliosa meta, uno dei luoghi simbolo dell’Alta Badia.

Da La Crusc al paese, con gli sci

In pratica c’è un’unica pista e altro non è che la discesa che da poco sotto il santuario di Santa Croce termina in paese a Badia. Sulla cartina sciistica però, tale percorso è diviso in due tracciati: La Crusc 1 e La Crusc 2.

Partendo dalla cima, ovvero dall’arrivo della cabinovia La Crusc 2, si scende dolcemente lungo la La Crusc 2, pista larga e poco impegnativa, perfetta per le curve ampie.

Un po’ più ripida è La Crusc 1, soprattutto se si affronta il muro che la rende una rossa: volendo lo si può evitare optando per la variante realizzata nell’inverno 2019/20. Una nuova pista – catalogata come blu – larga e facile. Questa pista parte dall’arrivo della seggiovia e si sviluppa nel bosco sino a terminare a fondovalle.

Divertimento a misura di famiglie

Per i più piccoli e per i principianti c’è lo skilift Baby Pedraces che serve il Kids Fun Line, un’area dotata attrazioni che rendono divertente l’apprendimento dello sci.

Per i bimbi che non sciano c’è il parco giochi sulla neve La Crusc Fun Park.

I più abili e spericolati hanno invece a disposizione la pista Free Ride Cross, adatta alle pratiche del freeride e del freestyle.

Una curiosità che farà felici i bambini: il rifugio Lee, nel suo giardino, accoglie un piccolo zoo. D’inverno si possono ammirare dei simpaticissimi alpaca, camelide parente del lama e originario delle Ande.

Ski area Santa Croce / La Crusc: gli impianti

Impianto Santa Croce: seggiovia 4 posti con cupola protettiva
Impianto La Crusc 2: cabinovia 10 posti
Impianto Pradüc: seggiovia quadriposto ad ammorsamento automatico con cupola protettiva
Sciovia Baby: sciovia – skilift