scrivi qui cosa stai cercando
Eventi

Di corsa in montagna sulle Prealpi Bellunesi, al via “La Santissima” tra le splendide valli care a Dino Buzzati

A Limana, sulle Prealpi Bellunesi, ritorna la gara nazionale Fidal di corsa in montagna che sarà valida anche per il Campionato Triveneto oltre che prova del Campionato Veneto di società e prova del Grand Prix Giovani di corsa su strada. In concomitanza, anche una passeggiata per tutti alla scoperta dei luoghi amati da Dino Buzzati

Ritorna, domenica 14 aprile 2024, “La Santissima”, gara di corsa in montagna organizzata da BellunoAtletica in collaborazione con l’amministrazione comunale di Limana e diverse realtà e associazioni del territorio. In occasione della gara – che ormai è diventata un appuntamento fisso nel calendario dei trail primaverili del nord-est – si terrà anche una pedonata aperta a tutti.

La gara “Santissima”

L’evento, che celebrerà la terza edizione, si svolgerà a Limana, sulle Prealpi Bellunesi e sarà valido per l’assegnazione dei titoli di campione triveneto di corsa in montagna per le categorie Ragazzi, Cadetti, Allievi, Juniores, Promesse, Seniores e Master.

Per le categorie assolute la partenza è fissata nel centro di Limana e il traguardo è a Valpiana: sono 8,5 i chilometri di sviluppo, per 485 i metri di dislivello.

Per quanto riguarda le categorie giovanili (Ragazzi, Cadetti e Allievi), partenza e arrivo sono fissati a Valpiana, con distanze che vanno dai 1.400 ai 4 mila metri.

Oltre che quale Campionato Triveneto, “La Santissima” sarà valida anche quale prima prova del Campionato Veneto di società.

La gara sarà, inoltre, la terza delle dieci prove della 27esima edizione del Grand Prix Giovani, la manifestazione di outdoor running per le categorie Esordienti, Ragazzi, Cadetti, Allievi, Juniores e Promesse.

Nelle prime due edizioni “La Santissima” è stata caratterizzata da un ottimo livello tecnico. Nel 2022 (anche in quell’occasione la gara mise in palio i titoli triveneti) a inaugurare l’albo d’oro furono la britannica Emily Grace Collinge e Isacco Costa (in foto). L’ingegnere zoldano, la passata stagione vice campione italiano di corsa in montagna, lo scorso anno ha fatto il bis.

La passeggiata aperta a tutti e il richiamo a Dino Buzzati

Oltre che le prove competitive, il programma della “Santissima” 2024 prevede anche un evento ludico motorio di 5 chilometri alla scoperta della Valpiana.

Tanti motivi di interesse, dunque, per “La Santissima”, manifestazione che prende il nome da Santa Rita, detta appunto “La Santissima”, una delle figure centrali ne “I miracoli di Valmorel” di Dino Buzzati, lo scrittore bellunese che proprio nei luoghi attraversati dalla corsa ha ambientato tanti suoi racconti.

La manifestazione è organizzata da BellunoAtletica in collaborazione con la sezione di Limana dell’Associazione Bellunese Volontari del Sangue e ha il duplice scopo di far scoprire le tante valenze ambientali e paesaggistiche della località e di promuovere la donazione del sangue, in particolare tra le giovani generazioni.

Per approfondimenti: www.atleticadolomiti.com