Oggi, lunedì 21 dicembre 2020, sono aperti al transito tutti i più importanti passi delle Dolomiti, ad eccezione del Passo Fedaia, ancora chiuso.

Negli ultimi giorni molti dei principali passi dolomitici erano stati chiusi al traffico a causa delle abbondanti nevicate e del forte pericolo valanghe e in seguito al grande lavoro degli enti che gestiscono la manutenzione delle strade del territorio sono stati progressivamente riaperti.

In inverno, la situazione di apertura e chiusura dei passi dolomitici è in continuo aggiornamento. In fondo all’articolo trovate i link per controllare se i passi siano aperti o chiusi, divisi per provincia.

A seconda delle condizioni meteo, infatti, i valichi alpini che collegano le valli delle Dolomiti tra Trentino Alto Adige e Veneto possono essere chiusi temporaneamente per motivi di sicurezza legati all’eventuale presenza di precipitazioni nevose e vento.

Passi Dolomitici APERTI oggi – aggiornato al 21 dicembre 2020

Veneto Strade informa che al momento (21 dicembre 2020) risultano aperti tutti i passi dolomitici del Veneto, tranne il Passo Fedaia.

Anche in Trentino Alto Adige sono stati aperti i principali passi. Si può infatti transitare su:

  • Passo Falzarego – aperto
  • Passo Valparola – aperto
  • Passo Pordoi – aperto
  • Passo San Pellegrino – aperto
  • Passo Valles – aperto
  • Passo Campolongo – aperto
  • Passo Staulanza – aperto
  • Passo Duran – aperto
  • Passo Rolle – aperto
  • Passo Giau – aperto
  • Passo Tre Croci – aperto
  • Passo Cimabanche – aperto
  • Passo Sella – aperto
  • Passo Gardena – aperto
  • Passo Sant’Antonio – aperto

Passi Dolomitici CHIUSI oggi – aggiornato al 21 dicembre 2020

  • Passo Fedaia – chiuso
  • Passo Lavazè – chiuso

Non sono transitabili per chiusura invernale alcuni valichi alpini dell’Alto Adige.

Ecco di seguito l’elenco dei passi chiusi per chiusura invernale:
Passo dello Stelvio, Passo Rombo, Passo Pennes, Passo delle Erbe (raggiungibile dalla Val Badia) e Passo Stalle.

Chiusa la strada tra Longarone e Zoldo (S.P. 251): per raggiungere la Val di Zoldo sono aperti i passi Staulanza, Duran, Cibiana.

Continua ad essere chiusa al traffico la strada che collega la Val di Zoldo e Longarone (la S.P. 251 della Val di Zoldo e Valcellina (il cosiddetto “Canale”).

Veneto Strade sta lavorando senza sosta per rimettere in sicurezza la strada tra Longarone e Forno di Zoldo, interessata da gravi smottamenti. La riapertura, inizialmente ipotizzata per il 24 dicembre, è prevista per il 30 dicembre 2020.

Per raggiungere la Val di Zoldo è quindi necessario utilizzare le deviazioni con la viabilità alternativa esistente: passo Staulanza (che collega Selva di Cadore a Zoldo Alto), passo Duran (che collega l’Agordino alla Val di Zoldo) o Passo Ciabiana (che collega Venas di Cadore a Cibiana di Cadore e quindi Fornesighe in Val di Zoldo).

Vi raccomandiamo di controllare sul sito di Veneto Strade la situazione aggiornata sulla percorribilità delle strade.

Passi dolomitici e viabilità, i link utili per restare aggiornati:

  1. Viabilità e passi dolomitici in Veneto: Veneto Strade
  2. Viabilità e passi dolomitici in Alto Adige: Provincia di Bolzano
  3. Viabilità e passi dolomitici in Trentino: Viaggiare in Trentino