fbpx

Un corso per riconoscere le farfalle delle Alpi Orientali, per conoscere e identificare le specie collinari e montane del Nord-Est Italia.

Lo organizzano il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi e il Dipartimento di Biologia dell’Università di Padova.

A chi è rivolto il corso?

Il corso è rivolto a: studenti universitari e laureati in discipline naturalistiche; tecnici e professionisti che si occupano di gestione ambientale; insegnanti e guide naturalistiche.

Ma è aperto anche a tutti gli appassionati di natura ed escursionismo che frequentano il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi e le altre aree montane del Veneto.

Il corso è gratuito e sono ammessi al massimo 40 partecipanti.

Quali sono gli obiettivi del corso?

L’obiettivo del corso è far conoscere la diversità e bellezza delle farfalle diurne (Ropaloceri) che vivono nei territori montani e collinari dell’Italia nord-orientale. Inoltre, fornire le informazioni necessarie per imparare a identificare le diverse specie in natura, quando si incontrano, si osservano o si fotografano, per finalità educative o di ricerca, o anche solo per semplice curiosità.

Quando si svolgerà? Chi sono i relatori?

Il corso si svolgerà in modalità a distanza in 4 incontri, dalle 14.00 alle 17.30 dei giorni 24 aprile, 8, 15 e 22 maggio 2021.

Nel caso in cui la situazione epidemiologica e le relative normative lo consentissero, sarà organizzata anche un’escursione, in data da definire, presso il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi.

I docenti

I relatori saranno il professor Lucio Bonato, Zoologo presso l’Università di Padova; la professoressa Simona Bonelli, Zoologa presso l’Università di Torino ed Enrico Vettorazzo, tecnico presso il Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi. 

Come partecipare?

Il corso è gratuito, ma sarà limitato a un massimo di 40 partecipanti. 

La richiesta di partecipazione va compilata on-line entro il 10 aprile, compilando il modulo disponibile cliccando qui.

Il progetto di studio sugli insetti impollinatori

Il corso fa parte delle attività di un più ampio progetto di studio e conservazione degli insetti impollinatori, avviato lo scorso anno dall’Ente Parco grazie ad un finanziamento del Ministero per la Transizione Ecologica.

Il progetto coinvolge, oltre al Parco, il Dipartimento di Biologia dell’Università di Padova, il Dipartimento di Scienze e Tecnologie Agroalimentari dell’Università di Bologna e la Fondazione Edmund Mach di San Michele all’Adige.

Il corso è patrocinato dall’Associazione Lepidotterologica Italiana (ALI), da Veneto Agricoltura – Agenzia Veneta per il Settore Primario e dall’Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche (AIGAE).

Per informazioni:

Per avere ulteriori informazioni e il programma completo del corso sulle farfalle è possibile consultare il sito del Parco Nazionale Dolomiti bellunesi oppure scrivere una mail a: [email protected]