fbpx

La nuova gestione del Rifugio Nuvolau è stata assegnata ad Emma Menardi “Diornista”.

Lo ha annunciato con una breve nota il CAI di Cortina d’Ampezzo, insieme ad un augurio ai nuovi gestori e un bel ringraziamento alla famiglia Siorpaes che per 47 anni si è presa cura del Nuvolau, accogliendo i tantissimi escursionisti che frequentano questo nido d’aquila tra le Dolomiti Ampezzane.

“Auguriamo ad Emma ed i suoi aiutanti buon lavoro, così come un ottimo lavoro è stato fatto per molti anni dalla famiglia Siorpaes, che nel corso della passata gestione ha scritto nel migliore dei modi un pezzo di storia dei rifugi di Cortina.”, si legge sul sito del CAI di Cortina.

Il bando per la gestione del Rifugio Nuvolau

Il Rifugio Nuvolau, situato a 2575 metri di altitudine, sulla vetta rocciosa del monte che porta lo stesso nome. Proprietaria del rifugio è la sezione del CAI di Cortina d’Ampezzo.

Si tratta di un rifugio storico, considerato il più antico delle Dolomiti: la sua inaugurazione risale infatti al lontano 1883. Se volete ripercorrere la storia del Rifugio Nuvolau vi invitiamo a leggere questo articolo:

Dal 1974, ad occuparsi della gestione del Rifugio Nuvolau era la famiglia Siorpaes: Mansueto insieme alla moglie Jo Anne (Giovanna) Jorowsky.

Dopo ben 47 anni, per i coniugi Siorpaes sono maturati i tempi della meritata pensione con la decisione, per sopraggiunti limiti di età, di cedere il testimone a una nuova gestione.

Si è aperto così il bando del CAI di Cortina d’Ampezzo per la gestione del rifugio Nuvolau, con il termine ultimo fissato al 15 febbraio scorso. Alla sezione ampezzana sono pervenute oltre 250 domande, con candidature arrivate da tutta Italia e dall’estero.

Il CAI ha vagliato attentamente tutte le proposte e alla fine la rosa si è ristretta attorno a candidati provenienti dal territorio delle Dolomiti bellunesi.

Adesso, la procedura di valutazione e selezione degli “aspiranti gestori” è giunta alla sua conclusione e il CAI ha comunicato l’esito del bando con una news sul proprio sito.

A partire dal 1° aprile 2021, quindi, sarà ufficialmente Emma Menardi Diornista ad occuparsi della gestione del Rifugio Nuvolau. Alla giovane ampezzana, una brillante 27enne con un bagaglio già ricco di esperienze maturate in ambito internazionale, va il nostro caloroso in bocca al lupo per questa splendida avventura.

La notizia sul sito del CAI di Cortina d’Ampezzo

Rifugio Nuvolau: lavori di messa a norma prima dell’apertura estiva 2021

Prima della riapertura per la stagione estiva 2021 del Rifugio Nuvolau, il CAI di Cortina d’Ampezzo ha in programma degli importanti lavori alla struttura.

Si tratta infatti di mettere a norma la struttura con un adeguamento della cucina e la creazione di un altro bagno. L’obiettivo è completare i lavori nella prossima primavera, in tempo per l’estate 2021. Solitamente, il Rifugio Nuvolau è aperto da giugno a settembre.