Il CAI di Cortina d’Ampezzo ha pubblicato il bando per la gestione del Rifugio Nuvolau.

Dopo ben 47 anni, gli storici gestori del rifugio – Mansueto Siorpaes e la moglie Giovanna – hanno infatti deciso di cedere il testimone per raggiunti limiti di età.

Situato a 2575 metri di altitudine, nel cuore delle Dolomiti Ampezzane, il Rifugio Nuvolau è un vero e proprio nido d’aquila arroccato sul cucuzzolo del monte Nuvolau.

Un autentico rifugio d’alta quota e d’altri tempi, semplice nella struttura quanto straordinario nell’esperienza che regala agli escursionisti: qui si può provare ancora la sensazione di vivere la montagna in modo sincero, circondati da un panorama mozzafiato. Uno dei più belli delle Dolomiti.

Di seguito i dettagli sul bando per la nuova gestione del Rifugio Nuvolau e il link all’avviso pubblicato dal CAI di Cortina.

La storia (in breve) del Rifugio Nuvolau, il più antico delle Dolomiti ampezzane

Il Rifugio Nuvolau è considerato il più antico delle Dolomiti. Fu costruito (e inaugurato) nel 1883, quando si chiamava Sachsendank Hütte: il piccolo manufatto di 12 metri quadrati era il primo rifugio delle Dolomiti d’Ampezzo.

Ingrandito tra il 1895 e il 1896, fu occupato dalle truppe italiane durante la prima guerra mondiale.

Colpito duramente e quasi distrutto dai colpi dell’artiglieria pesante austro-tedesca, fu abbandonato dai soldati italiani, che si ritirarono a forcella Nuvolau (dove adesso si trova il Rifugio Averau).

Nel 1929 il rifugio venne ricostruito e il 3 agosto 1930 ci fu l’inaugurazione del Rifugio Nuvolau.

Dal 1974, la gestione era affidata alle mani sicure di Mansueto Siorpaes, supportato dalla moglie e dai figli. Il regno di Mansueto? La griglia allestita fuori dal rifugio: impossibile resistere al profumo dei suoi mitici panini con la salsiccia “speciale”, come recitava anche il cartello.

  • Mansueto Siorpaes, storico gestore del Rifugio Nuvolau - foto Dolomiti Review
  • Rifugio Nuvolau in estate - foto Dolomiti Review
  • Rifugio Nuvolau in inverno (chiuso) - foto Dolomiti Review

Il bando per la gestione del rifugio sul sito del CAI di Cortina

Il bando per la nuova gestione del rifugio è stato pubblicato sul sito della sezione di Cortina del CAI, dove sono disponibili tutti i dettagli e il modulo da compilare per candidarsi.

La scadenza per presentare domanda è il 15 febbraio 2021, rispettando le indicazioni presenti sul sito del CAI di Cortina.

La scelta del nuovo gestore del Rifugio Nuvolau avverrà ad insindacabile giudizio del Consiglio Direttivo della Sezione del CAI di Cortina d’Ampezzo, proprietaria del rifugio.

Nella scelta del Gestore, e nell’affidamento della custodia del rifugio, la sezione tiene conto della sua conoscenza dei luoghi, della condivisione dei valori propri del CAI, della capacità tecnica di adempiere al suo compito e di assumersi la responsabilità di titolare del presidio del territorio alpino che il rifugio rappresenta”, si legge nell’articolo che accompagna la pubblicazione dell’avviso del CAI di Cortina.

Nella prossima primavera sono previsti lavori per la messa a norma del rifugio Nuvolau. Il contratto con Mansueto Siorpaes terminerà formalmente il 31 marzo 2021.

Per ogni ulteriore informazione vi invitiamo a consultare il sito del CAI di Cortina d’Ampezzo.


Foto e testo © Dolomiti Review