fbpx

Le Dolomiti tornano a fare da scenario alla Haute Route Dolomites. La prestigiosa ciclosportiva a tappe per ciclisti amatoriali è in programma dal 31 agosto al 4 settembre 2021, lungo un percorso mozzafiato che si snoda tra spettacolari strade di montagna da Cortina d’Ampezzo fino a Bormio.

Quest’anno le tappe saranno 5 (non più 3 come nell’edizione 2019), e porteranno i ciclisti a compiere un viaggio sui pedali attraverso le Alpi, oltrepassando tanti valichi che hanno scritto la leggenda delle due ruote.

Haute Route 2021 si presenta con 230 iscritti, 451 km da percorrere in sella alla bicicletta, con 13.450 metri di dislivello e tante salite oltre i 2000 metri di quota, tra le quali il Passo Giau e il Passo dello Stelvio.

Dalle Dolomiti allo Stelvio, in bicicletta

“La Haute Route Dolomiti 2021 inizia nelle Dolomiti e si conclude nel Parco Nazionale dello Stelvio, collegando alcune delle migliori strade, salite e città di tappa che Haute Route ha già visitato negli ultimi anni e aggiungendo alcune nuove sezioni.

I passi Giau, Valles, Gavia e dello Stelvio solo per citarne alcuni, regalano viste mozzafiato, senza dimenticare la cronometro finale verso i laghi di Cancano, che hanno ospitato un arrivo di tappa durante il Giro d’Italia 2020.

Questi sono anche i luoghi e le città che ospiteranno le Olimpiadi invernali del 2026, così come i Campionati Europei di Ciclismo del 2021″ spiega Davide Marchegiano, direttore di corsa.

Un evento internazionale

La gara attira una platea internazionale di appassionati di ciclismo: i 230 corridori iscritti arrivano principalmente da Italia, Regno Unito, Stati Uniti, Francia, Paesi Bassi e Danimarca.

Come in ogni corsa del circuito, avranno a disposizione un servizio degno di gare professionistiche con 5 meccanici, 30 massaggiatori, 30 moto di sicurezza e 8 auto da corsa.

Le 5 tappe della Haute Route Dolomites 2021

31 agosto 2021 – Tappa 1 – Cortina d’Ampezzo

Lunedì 31 agosto 2021 la tappa ruota tutta attorno a Cortina d’Ampezzo, con un percorso ad anello di 103 km sui passi più spettacolari delle Dolomiti: dal centro di Cortina si sale sul passo Giau, poi sul Falzarego, poi sul Cimabanche e infine sul Tre Croci, prima di fare ritorno a Cortina.

TAPPA 1 : Cortina D’Ampezzo – Cortina D’Ampezzo 
(103KM | 2900 di dislivello positivo)Etape-1.png

1 settembre 2021 – Tappa 2 – Cortina d’Ampezzo

Mercoledì 1 settembre 2021, i ciclisti partiranno da Cortina per arrivare a Trento. Scaleranno il passo Falzarego per poi scendere verso Caprile ed Alleghe, salire verso la Valle del Biois, Falcade e il Passo Valles. Di qui, rapida discesa verso Predazzo, la Val di Cembra e Trento, approdo finale. Per questa seconda frazione i chilometri saranno 135 e i metri di dislivello 3 mila.

TAPPA 2 : Cortina D’Ampezzo – Cembra 
(135KM | 3000m di dislivello positivo)
Capture-decran-2021-08-15-a-102108.png

2 settembre 2021 – Tappa 3 – Trento – Passo Gavia

Giovedì 2 settembre toccherà alla Trento – Passo Gavia: 135 chilometri e 3500 metri di dislivello positivo, con le ascese a Tonale e, appunto, Gavia.

TAPPA 3 : Trento – Passo Gavia 
(115KM | 3500m di dislivello positivo)Capture-decran-2021-08-15-a-102126.png

3 settembre 2021 – Tappa 4 – Bormio – Passo Stelvio

Venerdì 3 l’ultima tappa in linea: 83 chilometri e 3.300 metri di dislivello con partenza da Bormio, ascesa all’Umbrail pass (il versante lombardo del passo dello Stelvio, con deviazione verso la Svizzera a 3 km dalla vetta), discesa verso la Val Mustair, in territorio elvetico, rientro in Italia e ascesa allo Stelvio dal versante di Prato.

TAPPA 4 : Bormio – Passo dello Stelvio 
(83KM | 3300m di dislivello positivo)Capture-decran-2021-08-15-a-102145.png

4 settembre 2021 – Tappa 5 – Bormio – Laghi di Cancano

Sabato 4 settembre la tappa finale: una sfida contro le lancette del cronometro. La Bormio – Laghi di Cancano è un tracciato di 15 chilometri e 750 metri di dislivello.

TAPPA 5 : Bormio – Laghi di Cancano
15KM | 750m di dislivello positivo
Capture-decran-2021-08-15-a-102208.png

Strade aperte al traffico (chiusura temporanea per il passaggio dei ciclisti)

La Haute Route Dolomites si svolgerà dal 31 agosto al 4 settembre. In particolare, le Dolomiti saranno interessate dal passaggio dei corridori nei primi due giorni, martedì 31 agosto e mercoledì 1 settembre. La prima tappa coinvolge i passi dolomitici nella zona di Cortina d’Ampezzo (Giau, Falzarego, Cimabanche, Tre Croci), la seconda le strade da Cortina verso il Trentino.

Non è prevista una chiusura totale delle strade e dei passi dolomitici per la gara ciclistica, ma soltanto un’interruzione temporanea del traffico per garantire la sicurezza dei corridori.

Quindi, non ci saranno strade chiuse o strade alternative da preferire: i veicoli verranno fermati brevemente per qualche minuto per permettere il passaggio dei ciclisti e ripartiranno non appena il gruppo sia passato.

In tutte e quattro le prime giornate il via alla tappa è previsto per le 7.30 e l’arrivo dei primi concorrenti tra le 11.00 e le 11.30

Per informazioni: Haute Route Dolomites