fbpx

Il Rifugio Talamini è un rifugio alpino situato a 1582 metri di quota, nel territorio di Vodo di Cadore. Collocato su una piccola radura all’ombra di un grande faggio, regala una singolare vista panoramica su Pelmo e Antelao, i due “re” delle Dolomiti.

Ci sono vari modi per arrivare al Rifugio Giampietro Talamini, con altrettanti punti di partenza: da Vodo di Cadore, da Cibiana di Cadore e da Zoppè di Cadore. L’itinerario che parte da Zoppè è il più facile e veloce, e in inverno offre la possibilità di fare una bellissima passeggiata nella neve.

Escursione da Zoppè di Cadore al Rifugio Talamini

In questa pagina trovate la descrizione completa dell’escursione invernale che porta da Zoppè di Cadore al Rifugio Talamini.

Il percorso è molto comodo, perché ricalca quella che in estate è una strada carrozzabile. La passeggiata è facile e quasi sempre pianeggiante, a parte qualche leggero (ma leggero davvero!) saliscendi che movimenta un po’ la camminata. La durata è breve – circa un’ora all’andata – e il dislivello minimo: circa 100 metri, distribuiti in circa 5 km di lunghezza.

Inoltre, dato che la strada innevata è battuta dal gatto delle nevi, può essere percorsa anche senza ciaspole.

Partenza da Zoppè di Cadore

Il punto di partenza di questa facile escursione invernale è a Zoppè di Cadore. Piccola nota per chi non è pratico della zona: pur trovandosi in “Cadore”, Zoppè si raggiunge in auto solo dalla Val di Zoldo!

Una volta arrivati nel paese di Zoppè, si prosegue lasciandosi alle spalle la chiesa parrocchiale di Sant’Anna e poco dopo, nei pressi di una strettoia, si gira a destra, seguendo i cartelli per il Rifugio Talamini.

Zoppè di Cadore, Malga Livan sulla destra: punto di partenza dell’escursione per il Rifugio Talamini

Si sale ancora un po’ in auto fino a trovare i parcheggi disponibili nei pressi di Malga Livan. A proposito, la malga è stata completamente ristrutturata e presa in gestione da due giovani appassionati e capaci, che offrono prodotti genuini e naturali: formaggi, speck, confetture, crackers appena sfornati… tutto fatto in casa. Aperta tutto l’anno, merita sicuramente la sosta (magari al ritorno dalla passeggiata!)

Verso il Rifugio Talamini

Da Malga Livan ci si incammina lungo la strada – innevata e battuta – che corrisponde al sentiero 456. Il percorso è semplice e intuitivo, la segnaletica non manca e sarà facile arrivare fino al Rifugio Talamini, in circa un’ora, un’ora e mezza a seconda del vostro passo.

La strada inizia in campo aperto (complici anche gli schianti di Vaia) e passa accanto alla casera dove in estate si prepara il “poiat”, rievocando il lavoro dei carbonai.

Subito dopo, in corrispondenza di una curva, si mostra l’Antelao.

Si incontra un primo bivio: si prosegue in leggera discesa restando sulla strada larga, evitando il sentiero che si stacca invece sulla sinistra (i cartelli sono chiari).

La strada si snoda poi dolcemente attraverso il bosco, attraversando alcune radure in cui trovano posto piccole caratteristiche baite in legno, bellissime e ben tenute.

Se avete la fortuna di percorrerla subito dopo una nevicata, vi regalerà un paesaggio davvero fiabesco! Tra alberi carichi di neve, il gorgoglio del ruscello non del tutto gelato e i passi ovattati nella neve fresca…

Prima di arrivare al Rifugio Talamini, un cartello in legno indica l’ultimo chilometro da percorrere. E se state attenti trovate anche una piccola indicazione poetica: “Tra i larici, tra i pini corre il sentiero bianco: meno di un’ora a te, se hai passo franco, apparirà il rifugio Talamini”.

Arrivare al Rifugio Talamini in inverno

Dopo circa un’ora di piacevole passeggiata nella neve, si arriva al Rifugio Talamini che vi attende sotto uno spettacolare faggio.

Da Forcella del Col Botéi, dove di trova questo accogliente rifugio alpino, si possono ammirare Antelao, Pelmo e Civetta: alcuni dei monti più affascinanti delle Dolomiti Bellunesi.

Solitamente il Rifugio Talamini è aperto anche durante la stagione invernale, per informazioni aggiornate vi invitiamo a contattare il rifugio (qui il link alla pagina facebook). Per mangiare in rifugio è bene prenotare.

L’escursione in breve: info utili

Partenza: Zoppè di Cadore – parcheggio vicino Malga Livan (quota: 1.550 metri slm)
Arrivo: Rifugio Talamini (quota: 1.582 metri slm)
Dislivello: +100 metri
Ritorno: per lo stesso percorso dell’andata
Durata: circa 1 ora all’andata (altrettanto al ritorno)
Punti di appoggio: Malga Livan – Rifugio Talamini
Mappa escursionistica Tabacco di riferimento: Dolomiti di Zoldo, Cadorine e Agordine

Iscriviti alla newsletter per ricevere ogni mese consigli e novità dalle Dolomiti!