Maggio, tempo di bilanci e di novità per Dolomiti Superski. Nello stesso mese cala il sipario sulla stagione invernale e si alza su quella estiva.

Infatti, la stagione invernale 2018 – 2019 si è conclusa da poco, con la chiusura degli ultimi impianti di risalita aperti fino al 1° maggio. Ma l’estate bussa già alle porte: l’apertura degli impianti è prevista per sabato 25 maggio 2019.

La stagione invernale terminata il 1° maggio 2019 è quella che ha registrato “la seconda migliore performance sciistica nella storia di Dolomiti Superski, ha dichiarato Thomas Mussner, direttore generale di Dolomiti Superski.

La stagione 2018 – 2019 Dolomiti Superski in cifre

L’annata 2018 – 2019 è seconda solo a quella precedente: la stagione invernale 2017 – 2018, infatti, è stata la migliore di sempre nei quarantacinque anni di Dolomiti Superski.

Sono due i dati più significativi monitorati al 7 aprile, data di chiusura del Sellaronda e di molti comprensori del carosello sciistico più grande del mondo.

Aumentano gli skipass stagionali venduti

Prima di tutto, l’aumento del numero di skipass stagionali venduti: +1% in confronto all’anno record 2017-18.

Esordio positivo di Superski Family

Poi, il successo di Superski Family”, la nuova formula che consente di associare più skipass all’interno dello stesso nucleo familiare, acquistando in anticipo giornate sci utilizzabili poi a piacere dai membri della famiglia. Nell’anno di esordio di Superski Family, ben 1.233 famiglie hanno aderito all’iniziativa, coinvolgendo oltre 4.500 persone.

I dati su passaggi e primi ingressi

I numeri relativi ai passaggi (-1,5%) e ai primi ingressi (-3,1%) sono in lieve flessione rispetto all’annata da record 2017-18, pur restando comunque lusinghieri. Gli stessi dati, infatti, se confrontati con quelli della stagione 2016-17 sono estremamente positivi: +8,2% di passaggi e +11,4% di primi ingressi.

Carnevale e Pasqua da record

Il periodo di Carnevale 2019 è andato ancora meglio di quello dell’anno scorso.

La Pasqua quest’anno cadeva il 21 aprile: confrontata con la Pasqua del 2014 – anch’essa tardiva e caratterizzata da tantissima neve – la stagione 2018 – 2019 ha visto +15% di passaggi e +7,9% di primi ingressi.

Il commento di Thomas Mussner, direttore di Dolomiti Superski

“Il meteo gioca un ruolo importante. Da un lato abbiamo constatato che il 78% delle giornate di apertura degli impianti sono state di bel tempo, prive di precipitazioni, il che aiuta molto a mantenere costantemente alta la frequenza di utenti sulle nostre piste” analizza Thomas Mussner.

“Inoltre, è vero che abbiamo avuto numerose giornate di vento forte, che ci ha costretto alla chiusura parziale di alcuni impianti, cosa che inevitabilmente si ripercuote sui passaggi“.

“Lo sci tiene, l’interesse da parte degli appassionati rimane alto e le zone sciistiche che hanno continuato l’attività anche dopo il 7 aprile sono riuscite a concentrare su di sé la richiesta di sci primaverile, lavorando bene e raggiungendo ottimi risultati” commenta così il direttore generale di Dolomiti Superski, con soddisfazione per la stagione sciistica 2018-19.

I gestori degli impianti delle Dolomiti investono molto, ogni anno, nella tecnologia dei trasporti e soprattutto nell’innevamento, garanzia di qualità e di affidabilità del servizio offerto agli sciatori, anche nelle annate poco nevose.

Dolomiti Superski: apertura impianti 2019 – 2020

L’appuntamento con la prossima stagione invernale 2019 – 2020 di Dolomiti Superski è già fissato. Infatti, sabato 30 novembre 2019 è prevista l’apertura degli impianti per l’annata sciistica 2019 – 2020.

Foto credits: Harald Wisthaler – Dolomiti Superski