fbpx

Sarà un’edizione particolarmente significativa di “D’Inverno a tavola Dolomiti – Tutto il sapore delle Dolomiti bellunesi”, la rassegna enogastronomica organizzata da Confcommercio Belluno, presentata con una cena-evento al ristorante Baita a l’arte di San Gregorio nelle Alpi lo scorso 6 novembre.

Non solo perché la storica manifestazione è giunta ben alla 29° edizione, un traguardo importante per un’iniziativa che coinvolge 8 ristoranti della provincia.

Ma soprattutto perché l’inaugurazione è avvenuta in un momento delicato, a ridosso dei tragici eventi legati al maltempo che ha flagellato il territorio bellunese tra la fine di ottobre e l’inizio di novembre.

L’avvio di questa edizione, infatti, è diventato anche il lancio di un messaggio importante dal punto di vista simbolico: il messaggio di un territorio unito, che non ha nessuna intenzione di fermarsi di fronte alle avversità ma anzi, vuole guardare avanti con fiducia.

Lo ha ricordato anche il presidente di Confcommercio Belluno Paolo Doglioni: “Dopo il disastro dei giorni scorsi è importante dimostrare che ci si vuole rialzare, tornare alla normalità. Un plauso quindi ai nostri cuochi che si sono impegnati a far sì che questa storica rassegna prosegua con l’entusiasmo di sempre”.

E così le Dolomiti bellunesi ripartono invitandovi a tavola per gustare la grande varietà di prodotti tipici locali: dal mais sponcio allo zafferano, dai formaggi della Strada dei Formaggi e dei Sapori delle Dolomiti Bellunesi al fagiolo Gialet, solo per citarne alcuni.

Saranno 8 le serate in programma, ciascuna ospitata da un ristorante diverso e con un proprio tema: mercoledì 28 novembre 2018 al Pino Solitario (Piniè di Vigo di Cadore) “La grappa migliora col tempo e il tempo migliora con la grappa” , venerdì 7 dicembre 2018 alla Trattoria L’Oasi (Limana) “Ogni birra è una storia”,  venerdì 25 gennaio 2019 al ristorante La Gioi (Lasen di Feltre) “Cogliendo l’attimo, abbiamo l’oro della montagna”, venerdì 22 febbraio 2019 a Baita à l’Arte (S. Gregorio nelle Alpi) Fiori, germogli e… acqua minerale”, venerdì 1 marzo 2019 alla Taverna (Belluno)L’età non conta a meno che… tu non sia un formaggio”, venerdì 8 marzo 2019 Cianzia (Borca di Cadore) Carni e buoi dei paesi tuoi” , venerdì 15 marzo 2019 La Ziria (S. Stefano di Cadore) “Viticoltura estrema: i vini d’alta quota”.  L’unica variazione al programma riguarda la prima data, prevista per il 17 novembre e rinviata a data da destinarsi, a La Baita di Livinallongo, ai piedi del Passo Falzarego.

D’Inverno a Tavola – La serata di presentazione

La serata di presentazione della nuova edizione della rassegna “D’Inverno a Tavola Dolomiti” ha visto un menu firmato a più mani dai ristoratori presenti: il padrone di casa Dino Merlin, Massimo Simionato (Taverna), Mauro Cavalet (L’oasi), Giovanna d’Agostini (La Gioi) e Sergio De Candido (La Ziria). Assenti più che giustificati Walter De Cassan (La Baita), Sergio Buzzetto (Pino Solitario) e Bruna Montesel (Cianzia), i cui locali si trovano nei luoghi più colpiti dall’eccezionale ondata di maltempo. “Sono stati proprio loro a volere fortemente che la manifestazione iniziasse come da programma, nonostante la gravità di quanto è accaduto”, hanno evidenziato gli organizzatori.

Panna cotta allo zafferano Dolomiti con cioccolato bianco e fondente 

Per ogni informazione sulla rassegna D’Inverno a Tavola Dolomiti vi invitiamo a consultare il sito web dedicato.