fbpx

Il Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi organizza un incontro pubblico sul tema “Promuovere il turismo nelle aree protette: l’esperienza del Parco d’Abruzzo e del Parco Colli Euganei”.

L’iniziativa è in programma giovedì 10 ottobre 2019, alle ore 18.00, presso il Museo etnografico della Provincia di Belluno e del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi situato a Seravella (Cesiomaggiore, Belluno).

Prosegue infatti la serie di incontri pubblici organizzati dal Parco per ottenere il rinnovo della certificazione CETS (Carta Europea del Turismo Sostenibile).

Il programma dell’evento del 10 ottobre al Museo di Seravella

Il forum plenario del 10 ottobre si articolerà in 3 momenti principali.

1. Presentazione del nuovo “Rapporto diagnostico” del Parco.

Il documento contiene i dati statistici aggiornati relativi al turismo nei 15 Comuni del Parco Nazionale

2. Nuovo piano di azione 2020-2024 per lo sviluppo del turismo sostenibile nei 15 Comuni del Parco.

Il piano è elaborato sulla base delle indicazioni fornite dai soggetti pubblici e privati che hanno partecipato ai quattro tavoli tecnici del 25 e 26 settembre 2019.

3. Presentazione di due buone pratiche

La parte più rilevante della serata del 10 ottobre sarà dedicata alla presentazione di due buone pratiche di applicazione della Carta Europea del Turismo Sostenibile in altre aree protette italiane.

Esperienze a confronto: il caso di altre aree protette italiane

Saranno presenti i rappresentanti del parco Nazionale d’Abruzzo (uno dei parchi nazionali italiani più antichi) e del parco regionale dei Colli Euganei.

Interverranno Daniela D’Amico e Antonio Carrara, rispettivamente responsabile della CETS ed ex Presidente del Parco Nazionale d’Abruzzo, che presenteranno l’esperienza di applicazione della Carta Europea in uno dei Parchi nazionali italiani più antichi.

L’amministratore dell’azienda agrituristica Villa Alessi di Cinto Euganeo (PD) parlerà di questa impresa privata che ha aderito alla CETS del Parco regionale dei Colli Euganei e collabora da anni con l’area protetta.

Come promuovere il turismo sostenibile nelle aree protette?

“Ritengo – ha dichiarato il Presidente del Parco Ennio Vigne – che lo scambio di esperienze con realtà diverse dalla nostra, ma che hanno affrontato come noi i temi della promozione del turismo sostenibile, sia estremamente importante per poter migliorare le azioni e i progetti del Parco.

Per questo auspico che alla serata possano partecipare tutti coloro che sono interessati a sviluppare forme moderne e innovative di fruizione turistica, che permettano di coniugare la conservazione delle risorse naturali con il miglioramento delle condizioni di vita delle nostre comunità locali”.