La Transcivetta 2019 è in programma domenica 21 luglio 2019. L’evento sportivo si volge lungo un percorso che ricalca in gran parte il tracciato dell’Alta Via numero 1 delle Dolomiti, ai piedi della Civetta.

Le iscrizioni per la Transcivetta Karpos 2019 – questo il nome completo della classica corsa in montagna sulle Dolomiti, giunta alla 39° edizione – sono aperte.

La Transcivetta è una gara di corsa in montagna a coppie che si disputa sui sentieri all’ombra delle pareti dolomitiche del Civetta, con partenza da Listolade e arrivo ai Piani di Pezzè di Alleghe. Anche quest’anno è possibile scegliere se partecipare alla versione agonistica oppure a quella non agonistica.

Le coppie che desiderano prendere parte alla corsa agonistica – che prevede una classifica ufficiale e la pubblicazione dei risultati – devono presentare un attestato medico sportivo dedicato all’attività agonistica, al momento dell’iscrizione.

Chi invece vuole iscriversi alla Transcivetta non agonistica non deve presentare il certificato medico. Anche se non verrà inserito nella classifica agonistica, avrà comunque diritto a usufruire di tutti i servizi previsti dalla manifestazione sportiva. Anche per la non agonistica, dopo la conclusione della corsa verrà stilato un documento in ordine di pettorale, con i tempi rilevati all’arrivo.

Transcivetta 2019: iscrizioni

Le iscrizioni alla Transcivetta 2019 sono attive dallo scorso 15 gennaio. Fino al 31 marzo era previsto uno sconto sul prezzo di adesione, e dal 1° aprile 2019 il costo di partecipazione è di 80 euro.

La chiusura delle iscrizioni per la Transcivetta è prevista a fine giugno o, in ogni caso, al raggiungimento della soglia massima di 1000 coppie partecipanti.

Per partecipare alla manifestazione, è possibile scaricare il modulo di iscrizione direttamente dal sito ufficiale della Transcivetta e seguire le istruzioni per completare la richiesta di adesione.

Transcivetta 2019: percorso

Il percorso della Transcivetta si sviluppa su un tracciato di 23 chilometri attorno al Civetta, con partenza a Listolade e arrivo ai Piani di Pezzè passando per i rifugi Capanna Trieste, Vazzoler, Tissi e Coldai.

Infatti, da Listolade (705 metri slm) si sale verso il Rifugio Capanna Trieste (1150 metri slm). Poi si punta a raggiungere il Rifugio Vazzoler (1711 metri slm) e da lì il Rifugio Tissi (2281 metri slm, il punto più alto del percorso della Transivetta) passando per Case Favretti, Sella di Pelsa e Casera Col Rean.

Dal Rifugio Tissi al Rifugio Coldai (2132 metri slm) è un saliscendi che tocca il Bivio Antersass (1980 metri slm), si sale a Forcella Col Negro (2203 metri slm) si costeggia il Lago Coldai (2143 metri slm) e dalla Forcella Coldai (2191 metri slm) si scende al Rifugio Sonnino al Coldai (2132 metri slm).

L’ultimo tratto è in discesa: dal Coldai si scende a Casera Pioda (1815 metri slm), poi a Pian dei Sech (1781 metri slm) e infine si arriva ai Piani di Pezzè (1460 metri slm), dove si trova il traguardo della TransCivetta.

TransCivetta 2019: informazioni pratiche

La TransCivetta 2019 è in programma, come detto, domenica 21 luglio. Il raduno dei partecipanti è fissato a Listolade (zona stadio del ghiaccio – agriturismo Val Corpassa).

La partenza è in località Listolade: alle ore 9:00 scatterà il via per la corsa competitiva e un quarto d’ora più tardi, alle 9.15 partiranno i partecipanti alla corsa non competitiva.

L’organizzazione ha stabilito un tempo massimo di 6 ore e 30 minuti dalla partenza. Lungo il percorso ci saranno dei posti di controllo, per verificare che i due componenti della coppia stiano correndo con un distacco massimo di 60 secondi tra di loro, pena la squalifica dalla corsa.

Per quanto riguarda la Transcivetta competitiva, verranno premiate le prime 10 coppie per le categorie maschile, femminile, mista. Verranno assegnati ulteriori trofei, come da regolamento completo disponibile sul sito ufficiale.

La combinata con la corsa in montagna “4 pas in doi” per il trofeo ADMO

La Transcivetta 2019 – come già avvenuto l’anno scorso – propone una combinata con un’altra corsa in montagna che si svolge sulle Dolomiti bellunesi, lungo un altro tratto agordino dell’Alta Via numero 1.

Si tratta della “4 pas in doi”, organizzata da Ad Agordo Pro Loco e in programma domenica 2 giugno 2019.

Infatti, le coppie che parteciperanno ad entrambe le manifestazioni sportive concorreranno a una classifica combinata che terrà conto della somma dei tempi. In palio c’è il Trofeo Admo, in collaborazione con l’Associazione donatori di midollo osseo.

La coppia vincitrice si aggiudicherà una scultura in bassorilievo che rappresenta le sagome di due corridori che percorrono la linea rossa lungo il sentiero della vita, dal monte Framont alla Torre Venezia del monte Civetta. Un’opera realizzata dall’artista bellunese Giò Dal Piva, scultore, pittore ed incisore.


Per altre informazioni e dettagli vi invitiamo a visitare il sito ufficiale della Transcivetta.