In Alto Adige è tempo di Törggelen: si chiama così la tradizionale festa della vendemmia che celebra l’arrivo dell’autunno, riprendendo un’antica usanza tipica soprattutto della Valle Isarco.

È questa la stagione del raccolto, in cui i campi restituiscono i frutti del lavoro svolto dai contadini nei mesi estivi: negli antichi masi è il momento di degustare il vino novello, accompagnato dalle castagne arrostite e dai piatti della zona.

La festa del Törggelen comincia a ottobre e continua fino all’inizio dell’avvento. È una tradizione ben radicata nella cultura popolare dell’Alto Adige, un’esperienza da vivere per provare il meglio dell’ospitalità sud-tirolese: per l’occasione, le porte dei masi si aprono ai visitatori, e nell’accogliente atmosfera delle “stuben” – le tipiche stanze rivestite di legno – si brinda alla nuova stagione con castagne e vino novello.

.

Dove fare il  Törggelen in Alto Adige

L’usanza del Törggelen è nata nel cuore della Valle Isarco, attorno ai masi di Chiusa e Bressanone. Oggi la si può vivere in quella zona dell’Alto Adige che comprende Bressanone, Merano e Bolzano.  

Vi segnaliamo in particolare il “Törggelen Originale“: l’iniziativa coinvolge più di 20 masi selezionati, chiamati “Buschenschänke”. Si tratta di locande contadine situate nel territorio a vocazione vitivinicola e oltre ad offrire specialità gastronomiche tipiche, servono vino di produzione propria. I 22 Buschenschänke del Törggelen Originale sono quindi insieme cantine e osterie, a differenza degli Hofschänke, in cui si possano assaggiare i piatti tipici della tradizione altoatesina accompagnati da un vino locale, che però viene prodotto dalle cantine della zona e non direttamente da loro.

Per individuare i masi selezionati basta guardare la porta di ingresso: se vedete una frasca appesa con un nastro rosso, siete di fronte a uno dei Buschenschänke del Törggelen Originale.

.

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a visitare il sito del Törgellen Originale.

Foto: © Alex Filz – IDM Alto Adige