scrivi qui cosa stai cercando
Consigli

Temporali in montagna: come comportarsi? 10 consigli del Soccorso Alpino

I temporali in montagna sono un fenomeno piuttosto frequente, soprattutto in estate. Fulmini, grandine e acquazzoni rappresentano un’insidia per chi si trova a percorrere un’escursione in alta quota, dove le possibilità di trovare riparo sono poche.

La cronaca racconta che quando si scatena un temporale fioccano le richieste di aiuto al Soccorso Alpino, chiamato a intervenire in condizioni complicate e spesso molto rischiose.

Ci sembra quindi utile riprendere alcuni consigli divulgati proprio dal Soccorso Alpino per prevenire situazioni di pericolo. Si tratta di indicazioni di comportamento e buone pratiche da tenere sempre a mente, in caso di temporale.

Cosa fare in caso di temporale? I consigli del Soccorso Alpino

La prima raccomandazione è la più semplice. Prima di intraprendere qualsiasi escursione in montagna o in generale all’aria aperta è necessario verificare con attenzione le condizioni meteo, dando la precedenza ai siti delle ARPA regionali, più precisi e analitici rispetto ad alcuni servizi meteo commerciali.

In caso di temporale in montagna, ecco i consigli da conoscere:

  • ❌ evita la permanenza su percorsi particolarmente esposti, come creste o vette;
  • ❌ evita di stare vicino a guglie e pinnacoli anche di altezza modesta: scendi di quota facendo attenzione al terreno scivoloso;
  • ❌ non stare accanto a un masso isolato;
  • ❌ resta lontano da alberi isolati e non cercare riparo dalla pioggia sotto di questi ultimi, specie se d’alto fusto o comunque più elevati della vegetazione circostante. Il bosco fitto offre parziale riparo, ma evita sempre di sostare sotto le piante più alte;
  • ✔️ accovacciati a piedi uniti evitando per quanto possibile il contatto con il suolo: siediti su uno zaino, una corda, del legno o rami secchi;
  • ❌ stai lontano dalle vie ferrate e dai percorsi di montagna attrezzati con funi e scale metalliche e da altre situazioni simili come in genere il materiale alpinistico;
  • ❌ stai lontano da qualsiasi oggetto metallico, come ad esempio i moschettoni del kit da ferrata o i bastoncini da trekking;
  • ✔️ trova riparo in un anfratto di roccia solo se asciutto (l’acqua può fare da conduttore per i fulmini). Non toccare le pareti di roccia ma resta al centro della grotta. Controlla di essere al sicuro da eventuali scariche di sassi, che sono possibili in presenza di fenomeni violenti;
  • ❌ evita di avvicinarti o appoggiarti a pareti con percolazione d’acqua;
  • ✔️ l’auto, con portiere e finestrini chiusi, è un luogo molto sicuro in caso di fulmini. Puoi quindi rifugiarti al suo interno, ma parcheggiando lontano da ruscelli e torrenti che in pochi minuti possono assumere regime di piena.