Partiranno a breve i lavori per il nuovo Rifugio Petrarca all’Altissima, (Stettinerhütte, in tedesco). La struttura precedente era stata distrutta da una valanga nel 2014.

Il rifugio sarà ricostruito al posto di quello vecchio a quota 2.875 metri in val di Plan, nel comune di Moso in Passiria. Si trova dunque in Alto Adige, tra la Val Passiria e la Val di Fosse, lungo l’Alta Via di Merano, all’interno del parco naturale Gruppo di Tessa.

Il progetto del Rifugio Petrarca: una struttura moderna e sostenibile

Il nuovo rifugio Petrarca, nel progetto vincitore, avrà 84 posti letto che saranno organizzati in camerate da 4, 6, 8, 10 e 12 persone.

È prevista, inoltre, una sala da pranzo che potrà ospitare fino a 96 ospiti e molti altri servizi funzionali: bar, cucina, servizi igienici, locale lavanderia, e gli spazi riservati ai gestori e al personale.

Il rifugio Petrarca si inserirà in modo armonioso nel paesaggio rispecchiando le peculiarità dell’ambiente circostante.

pubblicità

A breve, l’inizio dei lavori

Ad aggiudicarsi la gara d’appalto per la riedificazione del Rifugio Petrarca è stato il pool di imprese BG/RTI Graf & Söhne – HOLKA Genossenschaft, vincitori della relativa gara d’appalto.

Dopo la sigla del contratto tra la Provincia di Bolzano e le aziende, i lavori potrebbero partire già nell’estate 2020 e proseguire nei periodi estivi dei successivi due anni, quindi con una conclusione prevista nel 2022.

Secondo quanto riportato sul sito della Provincia di Bolzano, il progetto per la costruzione del nuovo rifugio Petrarca presenta un costo complessivo dei lavori stimato in oltre 5 milioni di euro.

“La Provincia di Bolzano investe 3,15 milioni di euro per la costruzione del rifugio al fine di ripristinare un bene di sua proprietà che ha ritorni positivi sul comparto turistico e per la collettività”, afferma l’assessore provinciale al patrimonio ed edilizia pubblica Massimo Bessone.

La spesa preventivata per gli arredi è di circa 320.000 euro. Il nuovo edificio del Petrarca avrà una superficie lorda di poco più di 1.000 metri quadri e un volume di oltre 3.000 metri cubi.

Casette con servizi in attesa del nuovo rifugio Petrarca, meta di escursioni a piedi e in mountain bike

Il rifugio Petrarca è fra le mete più apprezzate dagli amanti delle escursioni in montagna, sia a piedi sia in mountain bike. In attesa del nuovo edificio, per non interrompere la frequentazione di questo polo di attrazione abbiamo fatto realizzare casette provvisorie in legno con annessi servizi igienici per consentire il pernottamento degli escursionisti – spiega Massimo Bessone.

Inoltre, nell’estate 2019 è stato realizzato l’approvvigionamento con acqua potabile per l’attuale situazione e per il futuro rifugio. La spesa per i due interventi ammonta a oltre 400.000 euro”

Il nuovo rifugio potrà tornare ad essere un punto di appoggio in alta quota, snodo cruciale per tanti itinerari frequentati dagli appassionati di trekking e mountain bike.

Il Rifugio Petrarca, infatti, è una struttura strategica per il turismo di montagna della val Passiria e della val di Fosse.

Dove si trova il Rifugio Petrarca

Il Rifugio Petrarca – nome completo “Rifugio Petrarca all’Altissima” – si trova a 2875 metri di quota in Alto Adige ed è raggiungibile attraverso l’Alta Via di Merano da Plan e dalla val di Fosse – Casera di Fuori. È la meta finale della 10. tappa dell’Alta Via del Tirolo. La cornice è quella del Parco naturale Gruppo di Tessa, al declivio a sud delle alpi Ötztaler.

Foto di copertina: il nuovo Rifugio Petrarca nel render del progetto vincitore. Fonte: Provincia di Bolzano