×

L’area pic-nic di Candaten, sulla strada regionale 203 che collega Belluno e e Agordo, torna ad essere nuovamente a disposizione del pubblico.

Infatti, sono terminati i lavori di sistemazione dell’area – gestita dall’Ente Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi – che aveva subito gravi danni nell’autunno 2018 a causa della violenta tempesta Vaia.

Il blocco forzato imposto dalle misure di contenimento del coronavirus aveva costretto l’Ente Parco a posticipare i lavori, che si sono protratti quindi più a lungo del previsto.

L’area pic-nic di Candaten

L’area di Candaten si trova lungo la strada regionale Agordina, sulla riva del torrente Cordevole, e la gestione è ora affidata alla società agricola Venice Dolomiti.

A disposizione di tutti, una grande area pic nic attrezzata con barbecue, tavoli e panche, servita da un comodo parcheggio. Ma ci sono anche un punto ristoro con bar, un negozio di prodotti tipici locali a chilometri zero (formaggi, mieli, salumi, succhi di frutta) e un punto informativo del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi e della Vallata agordina, gestito dalla Proloco di Agordo in collaborazione con il consorzio Dmo Dolomiti.

L’info point è aperto nei weekend (sabato e domenica, al mattino) fino a fine settembre 2020. Per informazioni: 329 2105 990

Info e orari di apertura

L’area di Candaten è aperta con il seguente orario:

Mese di Agosto 2020
tutti i giorni dalle ore 9.30 alle ore 20.00

Mese di Settembre 2020
venerdì, sabato e domenica (weekend) dalle ore 9.30 alle ore 20.00 

Per informazioni e prenotazioni:

telefono: 377 3704 722 e-mail: [email protected]

L’inaugurazione e il contributo di Molino Rachello

Da metà luglio 2020 l’area pic-nic di Candaten è nuovamente fruibile al pubblico. Sabato 8 agosto 2020, alle ore 11.00, è prevista l’inaugurazione ufficiale, con i saluti istituzionali e la benedizione dell’area.

Sarà presente anche una rappresentanza dell’azienda Molino Rachello, storico produttore di farine con sede a Roncade (TV), che nel novembre del 2018 donò all’Ente Parco la cifra destinata agli omaggi natalizi aziendali, scegliendo così di contribuire concretamente ad un progetto di risanamento e recupero delle zone colpite a favore delle zone fortemente colpite dalla tempesta Vaia.

Un bel gesto di solidarietà da parte dell’azienda veneta, attenta da sempre a progetti di ricerca e coltivazione all’insegna della sostenibilità e con grande attenzione e rispetto nei confronti dell’ambiente.

Oltre a ringraziare pubblicamente l’azienda Molino Rachello della sua donazione e dimostrare come il loro contributo abbia aiutato l’Ente Parco a recuperare l’intera area di Candaten, da sempre una delle strutture del Parco che attira maggiormente turisti e visitatori, sarà anche l’occasione per il Parco e gli enti locali coinvolti per fare il punto sulla ripartenza del territorio con il rilancio della Valle Imperina e della nuova pista ciclabile Sedico-Agordo.

error: Content is protected !!