scrivi qui cosa stai cercando
Eventi

Premio Itas del Libro di Montagna: ecco i 5 libri finalisti dell’edizione 2024, la numero 50. La premiazione al Trento Film Festival

L’edizione 2024 del Premio Itas del Libro di Montagna è quella che sancisce la 50esima edizione del prestigioso riconoscimento. Il primo mezzo secolo di storia sarà celebrato con un evento speciale organizzato nell’ambito del Trento Film Festival, durante il quale verrà svelato anche il vincitore assoluto.

In attesa dell’evento, in programma domenica 28 aprile, alle ore 20.30 al Teatro Sociale di Trento, sono stati annunciati i 5 libri finalisti (e vincitori di categoria).

I 5 libri finalisti del Premio Itas 2024

I 5 finalisti dell’edizione 2024 del Premio Itas del Libro di Montagna sono anche i vincitori delle rispettive categorie. Eccoli, nel dettaglio:

Adam the climber di Pietro Dal Pra e Adam Ondra, Versante Sud (sezione “Alpinismo e sport di montagna”)

Adam Ondra, il più grande arrampicatore di tutti i tempi, è qui raccontato attraverso i suoi balzi oltre l’immaginabile. Un racconto a quattro mani nato da un’amicizia profonda, dalla passione per il verticale ma anche dalla sensibilità verso se stessi, la roccia e le persone. Salite memorabili e tappe fondamentali della carriera sportiva ci svelano la cultura, le inclinazioni e il modo di vivere l’arrampicata di questo fantastico climber.

>>> Adam the climber di Pietro Dal Pra e Adam Ondra, Versante Sud

Và Sentiero di Yuri Basilicò e Sara Furlanetto, Rizzoli (sezione “Guide e mappe”)

Quante vite si vivono, in cammino? Salite e discese, incontri e scontri, gioie e pensieri: camminare attraverso l’Italia per creare un racconto corale, riscoprendo il senso più vero del viaggio. Un sogno condiviso lungo i 7887 chilometri sul Sentiero Italia, alla scoperta di un patrimonio poco noto fatto di storie, cibi, lingue, paesaggi, genti. Con questo libro i fondatori del progetto Va’ Sentiero propongono 25 itinerari da percorrere attraverso tutte le regioni italiane.

>>> Và Sentiero di Yuri Basilicò e Sara Furlanetto, Rizzoli

Alla scoperta dell’invisibile. L’incredibile storia di Alexander von Humboldt, di Volker Mehnert e Claudia Lieb, Donzelli (sezione “Libri per ragazzi”)

Il giovane esploratore e scienziato tedesco Alexander von Humboldt ha solcato gli oceani, esplorato la foresta pluviale, navigato su fiumi sconosciuti, scalato vulcani, per studiare ogni piccola cosa utile a capire la “rete della vita”. Seguendo le avventure di questo pioniere dell’ambientalismo, scopriamo meglio segreti e cambiamenti del nostro pianeta, ma anche che in natura tutto è connesso e ogni nostra azione può avere effetti sulla Terra e sul clima.

>>> Alla scoperta dell’invisibile. L’incredibile storia di Alexander von Humboldt, di Volker Mehnert e Claudia Lieb, Donzelli

La montagna di Carlo Mollino di Antonio De Rossi e Roberto Dini, Hoepli (sezione “Ricerca e ambiente”)

Lo studio inedito dei progetti montani di Carlo Molino in relazione al milieu sociale e culturale dell’epoca, alle influenze architettoniche italiane e internazionali, consente non solo di rinnovare l’immagine consueta e stereotipata dell’architetto-artista, ma soprattutto di comprendere l’opera di un illustre interprete di quella cultura progettuale che nel corso del Novecento ha dato un volto nuovo alle valli alpine.

>>> La montagna di Carlo Mollino di Antonio De Rossi e Roberto Dini, Hoepli

Anni d’oro di Arno Camenisch, Keller Editore (sezione “Vita e storie di montagna”)

Da 51 anni, Margrit e Rosa-Maria gestiscono un chiosco e una pompa del carburante che sono il punto di riferimento per l’intero paese e per chi percorre le strade di quelle montagne. Arno Camenisch racconta con grande ironia e una certa nostalgia un mondo bello e luminoso che rischia quasi di scomparire. «Anni d’oro» è una storia dal valore universale che rende un piccolo angolo di montagna specchio dei nostri tempi.

>>> Anni d’oro di Arno Camenisch, Keller Editore


Mercanti di luce. Ottici e fotografi tesini tra Ottocento e Novecento di Elda Fietta, Publistampa Edizioni, si aggiudica la “Menzione speciale Trentino”.

Gli eventi al Trento Film Festival, tra incontri con gli autori e la premiazione finale

All’interno del programma del Trento Film Festival, come da tradizione, si terranno anche i consueti appuntamenti di presentazione delle opere vincitrici con gli autori, occasioni preziose di dialogo con il pubblico del Premio ITAS.

  • Presentazione del libro Mercanti di luce sabato 27 aprile alle ore 17:30, presso il salotto letterario in Piazza Duomo
  • Presentazione del libro Anni d’oro lunedì 29 aprile alle ore 16, presso il salotto letterario in Piazza Duomo
  • Presentazione del libro Adam the climber giovedì 2 maggio alle ore 17.30, presso il salotto letterario in Piazza Duomo
  • Presentazione del libro Alla scoperta dell’invisibile sabato 4 maggio alle ore 11, presso T4Future in Piazza Fiera

Raggiungere le 50 edizioni, per un premio letterario, è un vero record e ITAS intende celebrarlo al meglio offrendo al pubblico un’esperienza unica, con ospiti d’eccezione, che sapranno intrattenere ma anche far riflettere sui grandi temi e le sfide sociali, culturali e ambientali e che ci aspettano nei prossimi anni.

Una serata davvero speciale, con ingresso gratuito su prenotazione, vedrà protagonisti Corrado Augias e Veronica Pivetti: saranno loro ad accompagnare il pubblico del Teatro alla scoperta dei libri vincitori e celebreranno sul palco il valore delle Terre Alte.

L’appuntamento è per domenica 28 aprile, alle ore 20.30 al Teatro Sociale di Trento, quando verrà premiato il vincitore assoluto del Premio Itas del Libro di Montagna 2024.