Conto alla rovescia per la Pedalonga 2019. Il primo weekend di agosto si svolge infatti la 10° edizione della gara di mountain bike a squadre organizzata tra le Dolomiti del Comelico dallo Spiquy Team.

Pedalonga 2019: il programma

Il programma del fine settimana della Pedalonga 2019 si apre venerdì 2 agosto, al pomeriggio. A Padola si sfideranno i biker in gara per l’MTB Urban Eliminator Race, emozionante sfida su circuito allestito tra le strade del paese. Sempre venerdì, alle 15.00, è prevista la distribuzione dei pacchi gara ai partecipanti della Pedalonga.

Sabato 3 agosto 2019, alle 9.30, prenderà il via la Pedalonga 2019. La partenza è fissata in piazza San Luca, in centro a Padola di Comelico Superiore. I primi 6 km si corrono a velocità controllata. Dopo, il via cronometrico sarà dato a Sega Digon, località storica sia per la Pedalonga sia per la Pitturina Ski Race (gara scialpinistica invernale).

E proprio a Sega Digon – sabato 3 agosto, dal pomeriggio a tarda sera – ci si ritroverà per la festa di fine gara: pasta party aperto a tutti, premiazioni dei vincitori, estrazioni della Pedalonga Lottery e musica.

Pedalonga 2019: le iscrizioni

Le iscrizioni della Pedalonga 2019 hanno raccolto numerose adesioni: infatti, sono oltre 350 le squadre iscritte alla competizione.

Hanno confermato la loro presenza atleti già noti come Diego Cargnelutti – vincitore dell’ultima edizione della Pedalonga 2018 – e Nicola Taffarel, vincitore della Dolomiti Superbike 2019.  Nomi importanti anche tra le fila femminili (Ylenia Colpo in coppia con Annabella Stropparo, Dimitra Theocaris con Lorenza Menapace) e tra le coppie miste (Jessica Pellizzaro con il fratello Fabio e Monia Sensini con Maurizio Fabbri).

Pedalonga 2019: il tracciato commentato dagli organizzatori

La Pedalonga prevede due tracciati: la Classic (38 km, 1700 metri di dislivello) e la Special Marathon (55 km + 6 km trafserimento a velocità controllata, 2.500 metri di dislivello).

«Le 350 squadre iscritte – ha spiegato Michele Festini Purlan, responsabile dei tracciati – sono la prova che credere molto anche nel percorso corto è stata una scelta vincente. Infatti portare anche i meno allenati sui sentieri del Quaternà è piaciuto molto alle squadre».

«Ci sono molte aspettative sulla rampa di 150 metri “De Doò Climb” che nei pressi del Monte Zovo assicurerà fatica, acido lattico ma anche tanto spettacolo. Il pubblico potrà applaudire e incitare tutti i concorrenti formando due ali di folla stile Giro d’Italia. Subito dopo questo tratto, abbiamo disegnato un nuovo sigle track che porterà in vetta al Monte Zovo. Un’altra modifica al tracciato è stata fatta sulla salita verso il Monte Quaternà, per interrompere la monotonia del tratto d’asfalto abbiamo inserito 3 chilometri di sali-scendi che porteranno verso Malga Silvella».
«Infine ci sarà il grande divertimento della prova cronometrata sul tratto in discesa del Monte Spina».

Per informazioni vi invitiamo a visitare il sito ufficiale della Pedalonga.

Foto credits G. Celeghin – Pedalonga 2018