×

I campionati mondiali di Sci Alpino di Cortina si terranno come da programma nel 2021, dall’8 al 21 febbraio, rispettando quindi le date originarie.

Il Consiglio FIS, riunito oggi in videoconferenza, ha confermato dunque il regolare svolgimento del mondiali di sci di Cortina 2021.

Niente slittamento al 2022, come ipotizzato (e richiesto dalla Fisi) durante l’emergenza Coronavirus.

Mondiali di sci 2021: sarà il primo grande evento sportivo internazionale post-Covid

I Mondiali di sci 2021 a Cortina saranno il primo, grande evento internazionale post-Covid: disputato seguendo le norme per garantire la sicurezza, ma con le forme tradizionali.

FIS e gli altri stakeholders internazionali hanno garantito il massimo supporto agli organizzatori dell’evento.

“La FISI, come è sempre stato negli ultimi cinque anni, ha raccolto le volontà di tutte le realtà interessate al Mondiale di Cortina – ha detto il Presidente Flavio Roda – e ha registrato una forte spinta a realizzare l’evento nel 2021 e a mettere a disposizione risorse perché tutto si possa fare al meglio. La Federazione si è dunque fatta interprete di queste volontà ed ha espresso al Consiglio FIS l’esigenza italiana di avere l’opportunità di un rilancio importante, un segnale per tutto il Paese”.

FIS sosterrà finanziariamente la Federazione italiana in caso di cancellazione per un ritorno dell’epidemia

“FIS ha deciso di sostenere finanziariamente la Federazione italiana per un massimo di 10 milioni di franchi svizzeri – ha detto il Presidente della FIS, Gian Franco Kasper – in caso di cancellazione dei Mondiali per un ritorno dell’epidemia da Covid. E’ una forma di garanzia che la Federazione ha voluto dare all’Italia, auspicando che non ce ne sia bisogno e che il Mondiale si disputi regolarmente”.  

“Siamo molto felici per la soluzione trovata per i Mondiali del 2021 a Cortina – ha proseguito Kasper – e che le gare possano rimanere nelle date originali. Il Mondiale sarà l’evento principale della stagione. Ringrazio tutti coloro che hanno collaborato ad assumere questa decisione e lo spirito collaborativo dell’intera famiglia dello sci alpino, senza il quale non si sarebbe raggiunto un risultato così importante”.

Padrin: «Le opere sportive sono pronte ai collaudi. Cortina vincerà anche questa sfida»

«In questi ultimi giorni si era sempre più rafforzata l’idea che non ci sarebbe stato il rinvio dei Mondiali di sci di Cortina. Ora abbiamo l’ufficialità. E siamo già al lavoro per il grande evento». È quanto afferma il presidente della Provincia di Belluno, Roberto Padrin, alla notizia che la manifestazione iridata resterà in calendario per il 2021.

«Lunedì scorso abbiamo avuto una riunione del comitato d’indirizzo della Fondazione Cortina 2021, per cominciare a fare le valutazioni del caso dal punto di vista economico ipotizzando varie tipologie di scenari – continua il presidente Padrin -. La garanzia di 10 milioni data dalla Fis è fondamentale in caso di cancellazione dell’evento – e per questo dobbiamo ringraziare il grande lavoro diplomatico svolto dal presidente della Fisi Flavio Roda – anche se tutti gli enti preposti sono pronti a fare la loro parte. Ovviamente ci auguriamo che le condizioni della pandemia siano in costante miglioramento e ci permettano di scongiurare qualsiasi tipo di scenario diverso dalla grande festa che Cortina 2021 rappresenterà».

Le opere: lavori in corso

Questa mattina si è svolto un incontro del tavolo tecnico regionale “Eventi sportivi Cortina 2021-Olimpiadi Invernali 2026″. Si è fatto il punto della situazione per quel che riguarda le opere del Piano Anas, per complessivi 317 milioni di euro.

Gli interventi riguardano diversi punti nevralgici della viabilità: la Statale 51, la 51 bis e la 52. Inoltre, è in programma anche la riqualificazione di quattro case cantoniere.

«Sono confermati i ritardi sulle quattro grandi varianti, ma del resto lo sapevamo già. Ed è confermata pure la prosecuzione dei progetti in essere che in particolare riguardano il Comune di Longarone.

Con il commissario Luigi Valerio Santandrea è stato fatto anche il punto delle opere su Cortina che specificamente riguardano le gare sportive. In questo caso c’è la conferma che siamo già pronti per la fase del collaudo, quindi nel rispetto dei tempi per lo svolgimento dei Mondiali.

È stato fatto un lavoro enorme, per il quale ringrazio la struttura provinciale e regionale per aver assicurato piena professionalità nella fase di appalto delle opere. Siamo pronti per la sfida e a breve verrà riconvocato un nuovo comitato di indirizzo per gli aggiornamenti del caso. Cortina vincerà anche questa nuova sfida». 

error: Content is protected !!