fbpx

Si rinnova l’appuntamento con I Suoni delle Dolomiti 2021, l’amatissimo festival che da 26 anni porta la musica dal vivo tra le montagne del Trentino.

La formula è ormai rodata: musicisti e pubblico risalgono a piedi i sentieri per raggiungere i luoghi dei concerti: prati, radure, vette dove la musica dialoga con il paesaggio, regalando emozioni indimenticabili a chi vi partecipa.

Dopo un anno di stop forzato a causa della pandemia, quest’anno la nuova edizione de I Suoni delle Dolomiti si sviluppa dal 23 agosto al 24 settembre 2021 esplorando diverse location d’alta quota.

I Suoni delle Dolomiti 2021: programma in anteprima

Dopo l’anteprima dello scorso luglio in Val di Fiemme, I Suoni delle Dolomiti 2021 ha in programma un mese ricco di appuntamenti, dal 23 agosto al 24 settembre 2021.

Tra i protagonisti, grandi maestri come Gidon Kremer, Antje Wheitaas, Danilo Rossi, I Solisti Aquilani e nomi di spicco della musica d’autore italiana, come Niccolò Fabi e Daniele Silvestri.

Ci sono poi alcuni momenti speciali: un originale omaggio al cantautore Gianmaria Testa, un evento con Stefano Massini, Stefano Corsi e Enrico Fink e un’Alba delle Dolomiti dedicata a Beethoven.

Tra gli ensemble, il Quartetto van Kuijk si affianca ad altre compagini di rilievo, come i I Virtuosi Italiani, il Quartetto Lyskamm e I Solisti Aquilani.

Spazio al jazz, grazie alla presenza di grandi interpreti che non hanno bisogno di presentazioni: Paolo Fresu, Gianluca Petrella, Riccardo Onori.

Per chiudere il ricco cartellone uno speciale omaggio ad Astor Piazzolla e al mondo del tango con il Trio Gardel, Gidon Kremer e la Kremerata Baltica, Danilo Rea assieme a Giovanni Tommaso, Pietro Tonolo, Marcello Sirignano, e l’energia esplosiva della Riot Brass Jazz Band.

Come da tradizione, anche l’edizione 2021 de I Suoni delle Dolomiti prevede i Trekking, per camminare lungo i sentieri assieme a un pool di musicisti e all’attore Neri Marcorè.

I Suoni delle Dolomiti 2021: programma completo dei concerti (date, luoghi, protagonisti)

Lunedì 23 agosto 2021 – Omaggio ad Astor Piazzolla – Malga Canvere, Val di Fiemme

Il concerto di inaugurazione di lunedì 23 agosto 2021 è un omaggio in occasione di un doppio anniversario: 100 dalla nascita di Astor Piazzolla, 25 dalla nascita della Kremerata Baltica.

25 sono anche gli anni trascorsi dal primo omaggio musicale che il maestro Gidon Kremer dedicò a Piazzola, che seppe rivoluzionare profondamente il tango argentino. Il tutto va in scena sul palco naturale di Malga Canvere, in Val di Fiemme, con vista sulle Pale di San Martino.

Mercoledì 25 agosto 2021 – Violinista Antje Weithass – Prati Col, San Martino di Castrozza

Mercoledì 25 agosto si esibirà in concerto la violinista Antje Weithass, che eseguirà brani di Bach e Ysaye.

Dove? A San Martino di Castrozza in località Col, al cospetto delle Pale di San Martino, in un luogo incantevole raggiungibile con una breve passeggiata di 20 minuti.

Venerdì 27 agosto 2021 – Trio Gardel – Buffaure, Val di Fassa

Un omaggio a Carlos Gardel, una delle voci più rappresentative dell’arte del tango. A interpretare le note malinconiche e magiche del suo universo sonoro è il fisarmonicista Lionel Suarez che ha riunito nel Trio Gardel il violoncellista Vincent Segal e il percussionista Minino Garay.

L’esibizione si terrà sul Buffaure, raggiungibile con gli impianti che salgono da Pozza di Fassa e poi con una breve passeggiata di 15 minuti.

Lunedì 30 agosto 2021 – Stefano Massini racconta – con Stefano Corsi, Enrico Fink – Pian della Nana, Malga Tassulla, Dolomiti di Brenta, Val di Non

Tra le Dolomiti di Brenta – lunedì 30 agosto 2021 – va in scena un appuntamento particolare, capace di trasformare il naturale palcoscenico di Pian della Nana in un teatro delle origini.

La forza della narrazione orale di cui Stefano Massini è maestro si combina alle musiche imprevedibili di Stefano Corsi, che accosta il suono dell’arpa celtica a quello dell’armonica a bocca, e di Enrico Fink, che abbina il flauto traverso alla fisarmonica.

Mercoledì 1 settembre 2021 – Paolo Fresu Trio – Camp Centener, Dolomiti di Brenta, Madonna di Campiglio

Paolo Fresu assieme a due compagni di viaggio affiatati come Dino Rubino (piano e flicorno) e Marco Bardoscia (contrabbasso) salirà sui bei prati di Camp Centener per dare vita a un dialogo a tre voci raffinato.

Riproporranno alcuni brani tratti da un progetto dedicato al grande jazzista Chet Baker, per poi muoversi tra spunti e improvvisazioni creative. In una suggestiva interazione col paesaggio circostante tra conche, echi e vento.

Venerdì 3 settembre 2021 – Riot Jazz Brass Band – Laghi di Bombasel, Lagorai, Val di Fiemme

Da Manchester alle Dolomiti: la Riot Brass Jazz Band si esibirà tra i piccoli laghi di Bombasel, mescolando diversi linguaggi musicali: dal jazz alla trap, dalla drum and bass al balkan, dall’hip hop ai ritmi latini.

Quello di venerdì 3 settembre sarà uno spettacolo polifonico, coinvolgente ed energico.

Lunedì 6 settembre 2021 – Fabrizio Gifuni, Quartetto Lyskamm, Sara Marzadori, Paolo Bonomini – Col Margherita – L’Alba delle Dolomiti

L’alba delle Dolomiti quest’anno è in calendario lunedì 6 settembre 2021, come sempre nello spettacolare punto panoramico del Col Margherita. Per l’occasione, la funivia che sale dal Passo San Pellegrino sarà aperta ben prima dell’orario normale.

L’imperdibile concerto che si svolge al sorgere del sole quest’anno è dedicato a Ludwig van Beethoven. L’omaggio al grande compositore tedesco si basa sulla Sinfonia n. 6 “Pastorale”, una rara versione dell’epoca per sestetto ‘archi, di un inno universale alla Natura.

La eseguirà il Quartetto Lyskamm, al quale si aggiungono la viola di Sara Marzadori e il violoncello di Paolo Bonomini.

La musica si affianca alla narrazione di un Beethoven inusuale, privato e dissacrante, visto attraverso gli occhi del nipote Karl. A dare voce al racconto di Sandro Cappelletto, scrittore e storico della musica, sarà l’attore Fabrizio Gifuni.

Mercoledì 8 settembre 2021 – Daniele Silvestri – Altopiano della Paganella

Spazio poi alla musica leggera italiana, con un grande interprete contemporaneo.

Mercoledì 8 settembre, Daniele Silvestri torna ai Suoni delle Dolomiti per esibirsi in concerto al Bait del Germano, sui prati dell’Altopiano della Paganella, con vista sulle Dolomiti di Brenta.

Venerdì 10 settembre 2021 – Danilo Rossi e New Gipsy Project – Malga Movlina, Dolomiti di Brenta

Danilo Rossi, prima viola dell’Orchestra del Teatro alla Scala, propone un concerto in compagnia del New Gipsy Project. Insieme a Albert Florian Mihai (fisarmonica), Marian Serban (cymbalom) e Nicolae Petre (contrabbasso), faranno riscoprire al pubblico diversi compositori, attingendo dal ricco repertorio folk della tradizione gitana.

Lunedì 13 settembre 2021 – Duo Gianluca Petrella, Riccardo Onori – Malga Vallesinella Alta, Dolomiti di Brenta

Tra i pascoli di Vallesinella Alta, ai piedi delle Dolomiti di Brenta, si esibirà il duo composto da Gianluca Petrella e Riccardo Onori.

Entrambi sono compositori, strumentisti, produttori. E, soprattutto, musicisti liberi da ogni preconcetto, sono capaci di spaziare con maestria tra jazz ed elettronica, pop, psichedelia e le strutture più classiche del pentagramma.

I due artisti intrecciano le loro carriere intorno alla figura di Lorenzo Jovanotti e in progetti fluidi e polifonici come il Sonoristan di Onori e il più recente album “The Invisible Session. Echoes of Africa” per il quale hanno collaborato insieme.

Mercoledì 15 settembre 2021 – Quartetto d’archi Van Kuijk – Rifugio Roda di Vael, Catinaccio, Val di Fassa

Un imperdibile concerto d’archi nel cuore del Catinaccio, nello scenario emozionante che circonda il Rifugio Roda di Vael.

L’appuntamento da segnare in calendario è per mercoledì 15 settembre 2021, quando per i Suoni delle Dolomiti si esibirà il giovane quartetto francese Van Kuijk.

In repertorio, il Quartetto n.1 op. 27 di Edvard Grieg e il Quartetto n.6 op.80 di Felix Mendelssohn.

Venerdì 17 settembre 2021 – Malga Brenta Bassa

Gli appassionati di jazz apprezzeranno questo appuntamento che ha per protagonista Danilo Rea.

Quando e dove? Venerdì 17 settembre nei pressi di Malga Brenta Bassa, davanti ad una delle scenografie più emozionanti che le Dolomiti occidentali possano offrire.

Dal 18 al 20 settembre 2021 – Trekking con Neri Marcorè, Mario Brunello, Gabriele Mirabassi, Domenico Mariorenzi – Pale di San Martino

3 giorni in cammino tra le Pale di San Martino, accompagnati da guide alpine attente e musicisti appassionati con cui condividere il passo e il paesaggio. E questa volta anche il ricordo. Infatti, nel 2021 il Trekking dei Suoni delle Dolomiti è dedicato a Gianmaria Testa, musicista, amico del festival e interprete sensibile del cantautorato italiano.

I protagonisti di questo evento speciale? Da un lato il noto attore, comico, conduttore, cantante, doppiatore Neri Marcorè assieme al chitarrista Domenico Mariorenzi. Dall’altra il violoncellista Mario Brunello e il clarinettista Gabriele Mirabassi che con l’artista nato a Cuneo hanno collaborato e condiviso momenti creativi.

L’itinerario si sviluppa in 3 giorni di cammino, il costo di partecipazione è di 370 euro a persona.

Lunedì 20 settembre 2021 – Mario Brunello, Neri Marcorè, Gabriele Mirabassi, Domenico Mariorenzi – Villa Welsperg, Val Canali

Anche l’evento di lunedì 20 settembre a Villa Wesperg ruoterà attorno alla figura del grande cantautore piemontese Gianmaria Testa. Nei pressi dell’antica villa immersa nel paesaggio incantevole delle Pale di San Martino, va infatti in scena il momento conclusivo del trekking a lui dedicato nei giorni precedenti.

Il gruppo dei “camminanti in musica” celebrerà il ritorno a valle con un appuntamento aperto al pubblico. Un’intensa sintesi del repertorio costruito durante i 3 giorni trascorsi fra sentieri e rifugi.

La voce filo conduttore è quella di Neri Marcoré, esperto interprete capace di leggerezza e profondità estrema. La musica è quella creata da artisti straordinari come Mario Brunello, preziosa anima del festival e da qualche anno ufficialmente co-direttore artistico della kermesse; Gabriele Mirabassi, clarinettista suadente e ideatore della passata edizione della Campiglio Special Week e Domenico Mariorenzi, chitarrista delicato e spalla accompagnatrice di Neri Marcoré.

Mercoledì 22 settembre 2021 – Coro Sasso Rosso, I Virtuosi Italiani, Carlo Torlontano – Località La Porta, Gruppo Cornacci – Monte Agnello, Val di Fiemme

Il penultimo appuntamento de I Suoni delle Dolomiti è in programma il 22 settembre in val di Fiemme (località La Porta).

Il Coro Sasso Rosso – da 50 anni interprete del repertorio popolare trentino e alpino – incontra i Virtuosi Italiani, complesso di musicisti classici che ha calcato i palcoscenici dei più importanti teatri italiani e stranieri.

Ad unirli in un programma molto vario, l’omaggio ad Arturo Benedetti Michelangeli: noto maestro e raffinato pianista che ha armonizzato anche numerosi componimenti che la corale della val di Sole ha nel proprio repertorio.

Venerdì 24 settembre 2021 – Niccolò Fabi – Rifugio Micheluzzi, Val di Fassa

Il gran finale dell’edizione 2021 de I Suoni delle Dolomiti ha per protagonista Niccolò Fabi. A lui è affidata la data di chiusura del festival: per tutti, l’appuntamento è in Val Duròn nei pressi del rifugio Micheluzzi nelle Dolomiti di Fassa.

C’è da attendersi un concerto pieno di magia, basato sul suo ormai ricco repertorio composto da 11 album e decine di singoli.

I Suoni delle Dolomiti 2021: biglietti, informazioni, contatti

ORARI

Tutti gli eventi hanno luogo alle ore 12, con l’eccezione dell’alba (ore 6.30).

COSTI

La partecipazione ai concerti è libera e gratuita. Il trekking di 3 giorni è a pagamento.

COVID-19

Il Festival I Suoni delle Dolomiti si svolge nel rispetto della normativa per il contenimento della diffusione del virus SARS-CoV-2/COVID-19. In breve, è    è necessario mantenere il rispetto del distanziamento interpersonale di almeno 1 metro.

MALTEMPO

In caso di maltempo, il concerto avrà luogo lo stesso giorno alle ore 17:30 in un luogo coperto, con prenotazione obbligatoria. Per l’ingresso in sala è obbligatoria l’esibizione di una delle certificazioni verdi Covid-19. Attenzione: A causa della situazione in continua evoluzione, potrebbero subentrare cambiamenti normativi improvvisi con conseguente allentamento / restringimento dei provvedimenti relativi alla partecipazione agli eventi all’aperto.

Per tutte le informazioni e gli aggiornamenti sui concerti in programma per i Suoni delle Dolomiti 2021 vi invitiamo a consultare il sito ufficiale: Visit Trentino – I Suoni delle Dolomiti

Foto di copertina © Ronny Kiaulehn, courtesy of Trentino