fbpx

L’edizione 2021 DoloMyths Run sta per registrare un nuovo record. Per la prima volta, la gara di corsa in montagna con base in Val di Fassa presenta un programma concentrato in un unico fine settimana: tre giorni di gare da venerdì 16 a domenica 18 luglio 2021, con ben 4 competizioni di altrettante specialità e con la presenza complessiva di oltre 1.600 atleti provenienti da ben 47 nazioni.

Sabato 17 luglio, alle sfide ultra sui 61,5 km e half sui 32,8 km, si sono iscritti addirittura in 522, provenienti da 12 nazioni. Un record di adesioni per una tipologia di evento che solitamente non riscontrava un successo tale.

Una mini olimpiade dedicata alla corsa in quota: si può spiegare così la DoloMyths Run, che ha come quartier generale Canazei e come scenario di riferimento il magnifico gruppo del Sella, con le sue quattro bellissime vallate ladine e gli altrettanti passi del “Sellaronda”.

Un evento simile era già andato in scena nel 2008, quando si disputarono gli Sky Games, ma su discipline che non erano ancora consolidate e che negli anni sono variate.

Il Comitato Organizzatore diretto da Diego Salvador ha deciso di inserire nel programma anche le due competizioni un tempo denominate Sellaronda Trail Running, creando un adrenalinico fine settimana, che include tutte le specialità della corsa in montagna.

Sabato 17 luglio 2021 – ore 5, DoloMyths Run Ultra

Sabato 17 luglio gli obiettivi saranno puntati tutti sul gruppo del Sellaronda. La prima gara, denominata DoloMyths Run Ultra partirà alle ore 5 da piazza Marconi a Canazei e vedrà 297 temerari atleti cimentarsi in una sfida epica sulla distanza di 61,5 km e con 3.378 metri di dislivello positivo, attraversando i passi Sella, Gardena, Campolongo e Pordoi, ma pure i centri abitati di Selva Gardena, Corvara, Arabba e Canazei dove è posto il traguardo.

Un passaggio significativo è rappresentato dal traguardo sprint, intitolato a Felix Mussner, apprezzato dirigente sportivo gardenese scomparso prematuramente, e posto al km 16,3 del percorso nel centro di Selva Gardena. Premio in denaro che andrà ai runner (maschio e femmina) che transiteranno per primi. L’arrivo dei migliori concorrenti a Canazei è previsto verso le 10.50 stando ai tempi fatti registrare nelle passate edizioni.

Il record della gara è di 5h27’50” centrato da Fulvio Dapit nel 2012, ma su un tracciato leggermente più breve di questo. Favoriti per la vittoria della nona edizione appaiono il valdostano Davide Cheraz, secondo nel 2018, il trentino Gil Pintarelli, il valtellinese Giovanni Tacchini, che concluse terzo nell’ultima edizione, il gardenese Georg Piazza, che vinse nel 2014 e 2016, il bresciano Marco Menegardi, già trionfatore alla 100 km del Passatore, e l’altoatesino Matthias Moser. In campo femminile la meranese Julia Kessler si presenta con un personale interessantissimo. Proveranno a darle filo da torcere le due trevigiane Cristiana Follador, vincitrice nel 2018, ed Elena Gallina. Il primato da battere è di Silvia Serafini, che nel 2013 impiegò 6h26’01”.

Sabato 17 luglio 2021 – ore 9, DoloMyths Run Half

La DoloMyths Run Half prenderà il via alle ore 9 da Colfosco per concludersi a Canazei, su un percorso che misura 32,8 km e prevede un dislivello di 2.000 metri, con 225 iscritti. Favorito della vigilia, forma permettendo, è il poliziotto Fulvio Dapit, mentre i vincitori della prima e unica edizione disputata sono Luca Miori (2h23’31” il suo tempo) e Ulrikke Eversen (2h44’38” la sua prestazione).

Come seguire la gara?

Gli appassionati possono tenersi aggiornati grazie alla diretta streaming proposta sui profili Facebook e Instagram dell’evento, raggiungibili dal sito ufficiale di DoloMyths Run.

Iscriviti alla newsletter per ricevere ogni mese consigli e novità dalle Dolomiti!