fbpx

Sabato 12 giugno 2021 va in scena la terza edizione della Dolomites Saslong Half Marathon. La gara di trail running attorno al gruppo del Sassolungo prenderà il via al mattino dal Monte Pana. Per consentire lo svolgimento della manifestazione sportiva, il Passo Gardena sarà chiuso al traffico dalle ore 7.45 alle 10.30.

L’evento è organizzato da ASV Gherdeina Runners, con il supporto di Under Armour – main sponsor.

Il programma

Il programma si apre venerdì 11 giugno 2021 con la consegna dei pettorali. I partecipanti dovranno presentare la dichiarazione di responsabilità e la copia del certificato ‘testato, vaccinato o guarito’, ovvero tampone negativo
oppure certificato vaccinale oppure certificato di guarigione dal Covid.

Sabato 12 giugno 2021 è il giorno della gara. La partenza è prevista per le ore 8.30, anticipata di mezz’ora rispetto all’orario originale per motivi organizzativi. Dalle 7.45 alle 10.30, la strada SS243 che porta al Passo Gardena sarà chiusa al traffico.

Il percorso

Il percorso di Dolomites Saslong Half Marathon – la mezza maratona attorno al Sassolungo – si svolge lungo un tracciato ad anello, con partenza e arrivo sul Monte Pana.

Dopo la partenza dall’incantevole Monte Pana si sale subito in quota per raggiungere il rifugio Emilio Comici. Da qui, il percorso si
svilupperà costantemente sui 2.200-2.300 metri di altitudine fino a raggiungere il rifugio Sasso Piatto, punto fondamentale della gara. Da lì comincerà la discesa che riporterà i runners verso l’arrivo al Monte Pana.

Il tracciato di gara presenta una lunghezza di 21 km per 900 metri di dislivello.

I partecipanti

Sono oltre 600 gli atleti iscritti alla Dolomites Saslong Half Marathon: si contano ben 15 nazioni rappresentate e i corridori italiani provengono da 52 diverse province.

La mezza maratona di trail si preannuncia una sfida mozzafiato tra i grandi della corsa in montagna. Nella lista dei partecipanti figurano nomi di spicco come Stefano Gardener, l’ultimo vincitore dell’evento altoatesino, che nel 2019 completò i 21 km e 900 metri di dislivello in 1h41’32’’ staccando di quasi 3 minuti Georg Piazza e poco meno di 5 Daniele Felicetti, anche loro attesi al via.

Un altro sicuro protagonista, che alla Dolomites Saslong HM non ha mai gareggiato, è Xavier Chevrier il cui palmares parla da solo: pluricampione europeo e italiano, ma anche campione mondiale a squadre di corsa in
montagna, farà certamente valere la sua esperienza per conquistare il successo.

Da non sottovalutare nemmeno la presenza di Luca Cagnati, atleta della nazionale italiana di corsa in montagna, iscritto proprio all’ultimo e che sarà della partita per il successo finale.

Tra le donne, invece, ci sarà la dominatrice delle passate edizioni, quella Petra Pircher che domani cercherà il tris personale in Val Gardena. Nel 2019 chiuse con un tempo di 2h05’44’’ e vinse con un vantaggio di un minuto e mezzo sulla seconda classificata.

Sarano presenti Manuela Marcolini ed Edeltraud Thaler, rispettivamente terza e quarta nel 2019.

Misure anti-Covid

Gli atleti potranno partecipare alla Dolomites Saslong Half Marathon solo presentando un certificato vaccinale (validità dal 15° giorno dalla prima dose), o in alternativa un certificato di guarigione da Covid-19 negli ultimi sei mesi o, ancora, un test negativo, eseguito entro le 72 ore dall’inizio della gara. Per questo motivo, in Val Gardena, saranno allestite nuove postazioni per effettuare il tampone in maniera gratuita.

Per informazioni

Per tutte le informazioni sull’evento vi invitiamo a consultare il sito ufficiale www.saslong.run