fbpx

A Cortina, sulla Tofana di Rozes, è ricomparsa la cascata che segna l’arrivo della primavera. E così, dopo il sole che filtra tra i fori del monte Civetta il giorno dell’equinozio, sulle Dolomiti un altro fenomeno naturale spettacolare annuncia il ritorno della bella stagione.

La cascata della Tofana di Rozes

La cascata è ben visibile dal centro di Cortina d’Ampezzo: ecco le foto che il sindaco Gianpietro Ghedina ha pubblicato su Facebook.

Scende dalla parete sud – ovest della Tofana di Rozes e testimonia in modo lampante che il disgelo è iniziato anche in alta quota.

Nonostante l’inverno particolarmente nevoso, in questi giorni a Cortina si registrano temperature elevate (attorno ai 20 gradi), e il rialzo termico sta provocando lo scioglimento della neve anche sulle vette più alte.

Da tradizione, la comparsa della cascata dalla Tofana di Rozes viene vista come un segnale della primavera che avanza. Non sempre, però, questo fenomeno si verifica all’inizio della stagione. In alcuni anni, a seconda delle condizioni meteo, bisogna attendere anche giugno.